Abbattista, l’arbitro salvato da un tifoso dell’Avellino

Abbattista di Molfetta, l’arbitro designato per Avellino-Spal di domani sera, fu salvato l’anno scorso da un tifoso irpino in un incidente stradale, avvenuto l’8 Marzo sull’autostrada Napoli-Bari. E’ la prima volta che Abbattista ritrova la squadra irpina da quell’incidente; ma ricostruiamo l’incidente da cui il fischietto pugliese di Molfetta uscì vivo per miracolo.

L’arbitro era di ritorno da Salerno, dove aveva arbitrato Salernitana-Virtus Entella. Nei pressi dell’uscita per Benevento, l’auto su cui viaggiava Abbattista era andata a schiantarsi contro un tir fermo sulla corsia, finendo quindi in una scarpata. L’arbitro era rimasto incastrato tra le lamiere, mentre il guidatore del tir era fuggito senza prestare soccorso.

Soccorso previdenziale che invece veniva da Ciro Carbone, tifoso dell’Avellino Calcio e operatore della Croce Rossa, ma in quel momento non in servizio. Carbone attraversava la corsia a piedi e poi prestava i primi soccorsi all’arbitro; quindi chiamava il 118, che metteva definitivamente in sicurezza Abbatista.

Questa la lettera di ringraziamento che l’arbitro pugliese indirizzò allo stesso Carbone e alla Croce Rossa: “Il suo intervento è stato encomiabile e determinante affinché le mie condizioni fisiche non peggiorassero e i traumi si trasformassero in lesioni. La tragedia ha avuto un risvolto evangelico grazie all’umanità di Ciro Carbone, a cui sarò sempre grato, e che ringrazio di cuore. Ringrazio la sua Associazione che annovera uomini come Ciro e che è quotidianamente al servizio della gente…”