Abbonamenti Avellino, Taccone: “Speravo di fare di più”

Speravo di fare più, arrivare a quattromila“. Così il presidente dell’Avellino Taccone sulla questione abbonamenti, al termine dell’incontro in prefettura per la questione stadio. Il numero biancoverde non ha nascosto un po’ di delusione per l’andamento della campagna abbonamenti, nonostante i prezzi piuttosto vantaggiosi.

Queste le sue parole: “Spero che con l’arrivo dei nuovi acquisti ci possa essere un ulteriore risveglio da parte dei tifosi. Sicuramente non racconto storie in giro, ma preferisco fare i fatti, quindi credo che si possa raggiungere questo obiettivo minimo, che è quello di 4000 abbonati”.

Quindi aggiunge: “Ad Avellino non siamo abituati a fare grandi numeri, cioè venticinquemila, trentamila persone, come in altri stadi. Forse è anche per la questione della capienza ridotta, ma neanche con il Bologna ai play-off li abbiamo fatti, i famosi 10.925 spettatori” (la capienza massima del Partenio, ndr)

Conclude: “Spero che possa nascere un ulteriore affetto, non nei confronti di Taccone, ma nei confronti della squadra e della città. Mi aspetto che i tifosi facciano il loro dovere, alla pari di quanto facciamo noi dirigenti per mantenere in piedi il nome glorioso dell’Avellino Calcio”.

Leggi anche: News Avellino, Taccone: “Abbiamo l’agibilità definitiva dello stadio”

Leggi anche: Calciomercato Avellino, Taccone: “Arriveranno altri acquisti”