Aggressione Toni, Tifosi dell’Avellino tutti prosciolti

La macchina dove viaggiava la dirigenza del Verona (Fonte Avellino Today)

Sono stati tutti prosciolti i tifosi dell’Avellino per l’aggressione all’auto dove viaggiava Luca Toni e la dirigenza del Verona. Questa la decisione del GIP del Tribunale di Avellino, in merito all’episodio avvenuto lo scorso 11 Febbraio, prima della partita contro gli scaligeri all’altezza della rotonda tra Via Annarumma e De Gasperi.

La Procura aveva già chiesto per loro l’archiviazione del caso qualche settimana fa. Ed infatti è andata così: gli otto sono stati assolti per insufficienza di prove. Cade quindi l’accusa di danneggiamento e violenza privata, e di conseguenza anche il DASPO a cui gli otto erano stati sottoposti.

Tuttavia ha dispoto indagini per altri quattro mesi contro ignoti, per cercare di fare luce sulla vicenda, poiché fino ad ora dai filmati e dalle testimonianze non è stato possibile risalire all’autore materiale del gesto.

Gli otto tifosi sono stati difesi dai legali Fabio Tulimiero e Costantino Sabatino, in un caso che aveva fatto discutere a livello locale e nazionale. Particolarmente dura era la polemica tra la Curva Sud e il sindaco di Avellino Paolo Foti, accusato dagli ultras in durissimo comunicato di non avere preso le difese della città.