Alessandro Fabbro da Eroe, contro la Juve Stabia gioca da infortunato

Talvolta ci sono scelte e gesta che passano inosservate. Spesso in tribuna o in tv ci si limita a giudicare un calciatore per quello che si vede in campo, soltanto per ciò che fa, ignorando del tutto retroscena particolari che, però, i tifosi dovrebbero conoscere per fare una valutazione completa. Indossare una maglia, farlo in una partita importante e farlo come ha fatto Alessandro Fabbro contro la Juve Stabia,  non è da tutti.

Si perché non tutti sanno che Alessandro Fabbro la gara contro la Juve Stabia l’ha giocata da infortunato e l’ha giocata avendo sostenuto soltanto due allenamenti nell’ultimo mese. L’ha giocata per quella voglia che ti nasce dentro di dare una mano alla squadra a costo di rimetterci, di allungare i tempi di recupero. La gara era troppo importante. Lo era per Alessandro Fabbro, il grande ex della sfida. Lo era per i biancoverdi, che grazie a quella vittoria hanno conquistato la vetta della classifica insieme a Palermo ed Empoli.

Avellino-Juve Stabia Tifosi curva

Fabbro è sceso in campo per dovere verso quella piazza che in lui crede. Lo ha fatto pur nella consapevolezza di non poter colpire la palla di “piatto” e magari di poter commettere qualche errore (e di incassare qualche critica). L’ha fatto senza paura, nonostante il rischio di peggiorare le sue condizioni fosse più che concreto. L’ha fatto per l’Avellino e per i suoi tifosi. L’ha fatto perché in fondo Fabbro, per i tifosi biancoverdi, è “The Wall” e anche ieri sera lo ha dimostrato.

DIVENTA FAN DI ALESSANDRO FABBRO SU FACEBOOK

Leggi anche –> Boom per la Fanpage di Fabbro su Facebook: 500 fan in 24 ore
Leggi anche –> Avellino, intervista a casa Fabbro: “Ora penso all’infortunio, poi scriverò un libro”
Leggi anche –> Avellino-Juve Stabia: interviste, commenti e highlights del match
Leggi anche –> Avellino-Juve Stabia, incroci e curiosità tra i tanti ex della partita