Amarcord Avellino Calcio: il poker all’Udinese (Serie A 1984-85)

Continua il viaggio di Avellino-Calcio.it negli anni della Serie A della squadra irpina. Questa volta andiamo nella stagione 1984-85, la settima dei lupi nella massima serie. L’Avellino è guidato in panchina da Antonio Valentin Angelillo, e ha iniziato discretamente il campionato, fermando sul pareggio al Partenio la Roma e la Juve; poi una vittoria con l’Ascoli, e in trasferta un pareggio con la Cremonese e sconfitte con Inter e Fiorentina.

Alla settima giornata, il 28 Ottobre 1984, arriva al Partenio l‘Udinese di Zico, uno dei più forti calciatori dell’epoca. L’asso brasiliano però è in calo rispetto alla stagione precedente, quando ha siglato ben 19 gol. L’Avellino invece, è una squadra molto compatta. Paradisi in porta; Vullo-Zandona-Amodio-Ferroni in difesa; De Napoli-Tagliaferri-Colombo a centrocampo; Colomba a innescare il duo Diaz-Barbadillo.

Eppure al Partenio, battuto della pioggia in un pomeriggio tipicamente autunnale, a passare in vantaggio sono i friulani, con una rete di Carnevale al ’10. La reazione dell’Avellino però è veemente: pareggia subito Colombo al ’19; quindi è Colomba al ’39, a firmare il gol del sorpasso su calcio di rigore. Non passano due minuti che Colombo sigla il 3-1; quindi Vullo all’84 mette il sigillo alla partita con un gol in contropiede.

Questa vittoria rimase una delle più larghe dell’Avellino in Serie A. La squadra irpina in quella stagione si salvò con due partite d’anticipo, chiudendo a quota 25 punti, proprio come l’Udinese. Capocannoniere dell’Avellino fu proprio Colombo, autore di sei reti, che risultò anche il giocatore con più presenze: 30, in pratica tutte le partite

Di seguito, vi proponiamo tabellino e sintesi della partita

Avellino: Paradisi, Pecoraro Scanio (’50 Murelli), Vullo, Amodio, Zandonà, De Napoli, Tagliaferri, Colombo, Colomba, Diaz (’82 Faccini), Barbadillo.

Udinese: Brini, Galparoli, Rossi F., Papais (’46 Montesano), Edinho, Criscimanni, Miano, Gerolin, Carnevale, Zico, De Agostini.

Reti: ’10 Carnevale, ’19 Colombo, ’39 Colomba (rig.), ’41 Colombo, ’84 Vullo

Arbitro: Pairetto di Torino

Leggi anche