Amarcord: L’ultima di Maradona al Partenio (Avellino-Napoli 1987/88)

Serie A 1987-88, quarta giornata. Ad Avellino, il 4 ottobre 1987, arriva il Napoli di Maradona, campione d’Italia in carica, che però pochi giorni prima è stato eliminato dal Real Madrid nell’allora Coppa dei Campioni. In campionato invece i partenopei sono partiti forte, e sono già in testa con 6 punti; l’Avellino dopo la vittoria all’esordio contro il Torino al Partenio, ha perso nettamente a Verona per 4-1, e poi in casa contro la Roma per 3-2.

Lo stadio come, in ogni derby, è gremito in ogni ordine di posto (ufficialmente ci sono 34.440 spettatori). In tribuna d’onore spiccano le presenze dell’avvocato Gianni Agnelli e dell’onorevole Ciriaco De Mita. L’Avellino deve fare a meno di due giocatori importanti come Benedetti e Colantuono, e gioca in attacco con il greco Anastopoulos e con Schachner; il Napoli risponde con la MA.GI.CA (Maradona-Giordano-Careca); a centrocampo i partenopei schierano il grande ex “Rambo” De Napoli.

L’incontro è equilibrato, l’Avellino lotta, ma è il Napoli a rendersi più pericoloso, in particolar modo con Careca. Quando il pareggio sembra ormai scritto, ecco che, da un errore di Schachner a centrocampo, parte il contropiede del Napoli, con Carnevale (entrato appena 4 minuti prima al posto di Careca)che batte di Leo e gela il Partenio.

Il Napoli vince così l’ultimo derby al Partenio in Serie A; gli irpini retrocederanno infatti in Serie B al termine di quella sfortunata stagione. Questa fu anche l’ultima partita di Maradona al Partenio contro l’Avellino. Con lui, cioè dalla stagione 1984-85 al 1987-88, gli azzurri ad Avellino sono imbattuti, avendo vinto tre volte e pareggiato una.

Di seguito, i tabellini e la sintesi di quel match

Avellino: Di Leo, Romano, Murelli, Ferroni, Amodio, Gazzaneo (’85 Di Mauro), Colomba, Boccafresca, Schachner, Bertoni, Anastopoulos. A disposizione: Coccia, Grasso, Sormani, Agostinelli. Allenatore: Vinicio

Napoli: Garella, Ferrario, Renica, Romano, Ferrara, Francini, Bagni, De Napoli, Maradona, Giordano, Careca (’82 Carnevale). A disposizione: Di Fusco, Bruscolotti, Filardi, Miano. Allenatore: Bianchi

Arbitro: Lo Bello di Siracusa

AMARCORD AVELLINO CALCIO 1912: TUTTE LE CURIOSITA’