Amarcord Serie A: Avellino-Inter 1-0 (1985-86)

Una fase di gioco della partita disputata al Partenio il 19-1-1986

Tra le grandi squadre affrontate dall’Avellino ai tempi della Serie A, l’Inter era tradizionalmente, quella più ostica da affrontare per i lupi. Solo due volte, infatti, i biancoverdi hanno battuto i nerazzurri, entrambe le volte al Partenio. Una delle due vittorie risale alla stagione 1985-86; andiamo quindi a rivivere quella sfida.

Siamo alla 17esima giornata di campionato. L‘Avellino di Ivic non si trova in una posizione di classifica tranquillissima; quint’ultimo a quota 15 con soli due punti su due punti di vantaggio su Bari e Udinese; già staccato invece il Lecce. D’altro canto, l’Inter di Corso (subentrato a Castagner a stagione in corso) non sta certo disputando un buon campionato: è infatti settima a quota 18 punti, lontanissima dalla vetta.

La partita è equilibrata: entrambe le squadra cercano la vittoria, ma la svolta arriva solamente al ’75, quando Benedetti con una splendida rovesciata batte Zenga e da due pesanti all’Avellino. Questa è anche la prima vittoria di Graziano da Presidente della squadra, dopo il pareggio con la Juventus e la sconfitta con il Verona. Sarà invece l’ultima vittoria con Ivic in panchina, che poi verrà esonerato qualche settimana dopo e sostituto da Robotti.

Ecco il tabellino del match:

Avellino: Coccia, Ferroni, Amodio, De Napoli, Lucarelli, Zandonà, Agostinelli, Benedetti, Diaz, Colomba (61’ Galvani), Bertoni. A disposizione: Zaninelli, Alessio, Vullo, Murelli. Allenatore: Robotti; Direttore Tecnico: Ivic

Inter: Zenga, Bergomi, Mandorlini, Baresi, Collovati, Ferri, Fanna, Bernazzani, Altobelli, Brady, Rummenigge. A disposizione: Lorieri, Tardelli, Marini, Minaudo, Nunziata. Allenatore: Corso

Rete: 75’ Benedetti

Arbitro: Pairetto di Torino

Ed ecco la sintesi dell’incontro