Ascoli-Avellino, Cardinaletti: “Rispetto per la squadra biancoverde”

Il dirigente del club bianconero ha parlato del momento della sua squadra

Alla vigilia della sfida contro l’Avellino, ha parlato l’amministratore unico dell’Ascoli, Andrea Cardinaletti. Il dirigente del club ha parlato del momento non facile della squadra ascolana, invischiata nella lotta per non retrocedere. L’Ascoli si trova infatti quattro punti dietro l’Avellino e nello scorso turno ha pareggiato in casa per 0-0 contro il Brescia.

Ecco le sue parole al Corriere Adriatico. “Come Amministratore Unico mi sento di rappresentare squadra, staff, Società, ambiente tutto: siamo concentrati sulla gara di domani con forza e fermezza; mi piace sottolineare che la Società ha grande fiducia nella squadra e il gruppo è coeso per centrare l’obiettivo”.

Quindi parla dell’ultima partita: “La tifoseria non deve preoccuparsi di aspetti che non riguardano il campo. I tifosi sono preoccupati e rievocano anche spettri del passato, ma ogni gruppo è diverso da quello che l’ha preceduto; questa è una società sana, c’è un gruppo sano che sta lavorando seriamente nel rispetto dei valori di questa maglia”.

Aggiunge: “Comprendiamo la preoccupazione di tutti perché è anche la nostra, non si può vivere con superficialità questo  momento, ma fra i nostri punti di forza ci sono convinzione e compattezza e garantisco per tutti i componenti di squadra e staff che ciascuno vuole portare a casa la salvezza.

Sulla partita contro l’Avellino:Non va presa come ultima spiaggia, ma con la convinzione di fornire un’altra prestazione positiva come quelle delle ultime uscite. Il campionato è molto equilibrato, abbiamo grandissimo rispetto nei confronti dell’Avellino, ma anche la convinzione che la squadra vuole affrontare la partita nel modo migliore. Ho chiesto ai ragazzi di affrontare la sfida come in una sorta di ritiro mentale, ognuno concentrato sull’obiettivo e sul lavoro da fare”.