Atalanta-Avellino 2-0, le pagelle dei lupi

Forse si poteva fare di più, ma la sconfitta contro una squadra nettamente superiore dal punto di vista tecnico e tattica ci sta. Atalanta-Avellino termina con il punteggio di 2-0. Primo tempo shock per i lupi che dopo venti minuti di gioco si trovano sotto di due gol, a causa della vena realizzativa di Richmond Boakye. L’attaccante ghanese prima trova il gol del vantaggio con un destro ad incrociare sul palo lontano difeso da Frattali, su un perfetto cross di Scaloni, e cinque minuti dopo segna la doppietta personale su un assist perfetto di Bianchi. Rastelli mischia le carte nella ripresa inserendo Kone e Comi per Arini e Castaldo, la reazione dei lupi c’è, ma il gol non arriva.

Ecco le pagelle dei biancoverdi:

FRATTALI 6: Incolpevole nell’occasione dei due gol subiti dall’Atalanta, nessun intervento degno di nota;

PETRICCIUOLO 6: Non soffre molto sulla sua fascia di competenza, qualche buona discesa sulla fascia destra e un cross perfetto per Pozzebon sprecato dall’attaccante;

FABBRO 5,5: Insieme ad Ely un po’ fuori dal gioco nei primi venti minuti, cresce nella ripresa;

ELY 5,5: Difesa un po’ ballerina nei primi minuti di gioco per i lupi, nell’occasione del primo gol dell’Atalanta lascia girare con troppa facilità Boakye, ed il ghanese non perdona;

PISACANE 6: Ordinaria amministrazione per il difensore napoletano, che si distingue sempre per la grinta messa in campo;

ARINI 6: L’unico giocatore biancoverde che riesce a rendersi pericoloso nel primo tempo con un tiro da fuori. Partita sufficiente a centrocampo;

D’ANGELO 6: Lotta su ogni pallone ma l’Atalanta è superiore tecnicamente in mezzo al campo e può fare poco per contrastare gli avversari;

ANGELI 5,5: Avulso dal gioco, costretto a rincorrere gli avversari dall’inizio alla fine. Tenta un tiro da fuori area che finisce alto;

SOUMARE‘ 6: Ha poche occasioni per mettersi in mostra, le poche volte che tocca il pallone cerca la giocata. Avrà altre possibilità per dimostrare il suo potenziale;

POZZEBON 5: L’unica vera occasione capita sulla sua testa, ma la spreca malamente tirando addosso ad Avramov. Invisibile per il resto della partita;

CASTALDO 6: Si impegna per evitare il tracollo dei lupi, quello che ci mette più anima è sempre lui. Rastelli lo sostituisce ad inizio ripresa per salvaguardarlo;

KONE 6: Entra e riesce a dare ordine al centrocampo biancoverde. Nella ripresa i palloni giocabili dell’Avellino passano tutti dai suoi piedi;

COMI 6: Guadagna qualche fallo e fa salire la squadra. Nessuna occasione in area di rigore;

VERGARA 6: Entra un po’ nervoso e si fa subito ammonire, svolge il suo compito a dovere.

TUTTO SU ATALANTA-AVELLINO

ATALANTA-AVELLINO: VIDEO GOL, SINTESI E HIGHLIGHTS 

Leggi anche –> Atalanta-Avellino, Tabellino e Risultato Finale