Atalanta-Avellino, sarà la sfida degli ex Marino e Zappacosta

La sfida con l’Atalanta, valida per il quarto turno di Coppa Italia in programma a dicembre, oltre a essere una partita di prestigio per il lupi che si troveranno di fronte una compagine di Serie A, sarà anche l’occasione per ritrovare due ex non da poco: stiamo parlando di Pierpaolo Marino, direttore generale dei bergamaschi e Davide Zappacosta, trasferitosi da questa stagione in Lombardia.

Su Davide Zappacosta i ricordi sono freschissimi, ma per chi non li ricordasse, ecco qualche dato: arrivato nell’estate del  2011 ad Avellino, in tre anni colleziona 83 presenze, diventando da subito uno dei punti fermi della squadra, con cui conquista la promozione in B nel 2013. Grazie alle ottimi prestazioni con la maglia biancoverde ottiene  nel settembre scorso, la prima convocazione con l’under 21 di Gigi di Biagio, di cui è attualmente un punto fermo.

Diverso invece il discorso per Pierpaolo Marino. Avellinese doc, ha ricoperto importanti incarichi nella società biancoverde, dove agli inizi degli anni ’80, sotto la guida dello storico presidente dell’Avellino Antonio Sibilia, inizia la sua carriera da dirigente. Ricoprirà, dopo la retrocessione dalla Serie A, anche la carica di presidente, dal 1988 al 1991. Da anni trapiantato al Nord (prima dell’Atalanta ha lavorato per l’Udinese), non hai mai nascosto la sua simpatia per l’Avellino, spesso favorendo affari con i biancoverdi, tra cui ultimo proprio Zappacosta.

Queste le sue dichiarazioni sul suo profilo Twitter, subito dopo la qualificazione dell’Avellino: “Felicissimo di giocare Atalanta-Avellino in Coppa Italia!!! Per me bellissimo Amarcord!!! Complimenti ai Lupi per la qualificazione!!!

Leggi anche – Atalanta-Avellino, a dicembre la sfida di Coppa Italia