Atalanta-Avellino, Stendardo: “I Lupi meritano la Serie A”

In vista del match di Coppa Italia Atalanta-Avellino, il difensore dei bergamaschi Guglielmo Stendardo ha presentato il match ai microfoni di Irpinianews. Queste le sue parole: “Il nostro inizio di campionato non è stato esaltante, abbiamo commesso molti errori e ora dobbiamo cercare di ribaltare questa situazione delicata. C’è comunque ottimismo, abbiamo le qualità per poterne venire fuori. La partita con l’Avellino ci servirà per dimostrare che siamo vivi. Passare il turno rappresenterebbe per noi una buona iniezione di fiducia”.

Un calciatore d’esperienza come Stendardo, sa bene come affrontare partite come quella di mercoledì contro i lupi: “Dobbiamo giocare con grinta e determinazione, altrimenti si rischia di fare figuracce. Stimo molto il tecnico dei biancoverdi Massimo Rastelli, penso che un giorno allenerà in Serie A. Può contare su dei singoli importanti. Così come spero che anche i lupi possano tornare presto in massima serie. Da Campano quale sono, dico che Avellino è una piazza che merita la A”.

Stendardo parla anche del divieto di trasferta imposto ai supporters irpini: “Gli atti di violenza che si sono verificati sono da condannare. Ritengo che il rischio sia quello di generalizzare etichettando come violenta un’intera tifoseria. Non discuto il provvedimento, ma bisognerebbe individuare il colpevole come avviene in Inghilterra. Conosco tantissimi nostri tifosi della Curva Nord che per noi sono un valore aggiunto e tifano in maniera sana, oltre ad organizzare manifestazioni di solidarietà nei confronti dei più deboli come la Festa della Dea. In tutto ciò anche il club è parte lesa. Il settore ospiti deserto non sarà un bello spettacolo”.

ATALANTA-AVELLINO: TUTTE LE NOTIZIE

Leggi anche –> Andrea Abodi sul divieto di trasferta: “Verificherà con l’Osservatorio”

Leggi anche –> Walter Taccone: “Divieto di trasferta? Ennesima sciocchezza di questo calcio”