CalcioMercato Avellino 2013/2014, come potrebbe cambiare la rosa

In Irpinia impazza il toto-mercato, dopo il magnifico successo della promozione diretta ottenuta dai ragazzi di Rastelli, ad Avellino i tifosi cominciano già a sognare i nuovi colpi di mercato e a domandarsi chi verrà confermato dell’attuale rosa e chi invece ha pronti i bagagli.

Partiamo dalle conferme che tutti si aspettano, come ad esempio quella di D’Angelo e dei compagni di reparto Arini, Angiulli e capitan Millesi, pronti a scrivere la storia del sodalizio di Piazza Libertà anche in cadetteria. Altra riconferma quasi scontata è quella Armando Izzo, giovane difensore scuola Napoli rivelatosi uno dei maggiori talenti di questa Lega Pro, mentre anche sul fronte offensivo non dovrebbero esserci problemi a trattenere Zigoni e Castaldo (salvo un forte interesse della Salernitana per l’ex attaccante della Nocerina).

calciomercato avellino

Sulla lista dei partenti, invece, non potevano non figure coloro che quest’anno hanno leggermente deluso le aspettative, quali Catania (per lui si prospetta un ritorno al “San Francesco”), Fumagalli e Orlandi, che piacciono a diverse squadre di Lega Pro (Di Masi potrebbe invece rimanere alla corte di Rastelli nelle vesti di secondo portiere), Panatti e Bariti, pronti a rientrare alle rispettive società d’appartenenza, e i più esperti De Angelis e Pezzella (sulla decisione della cessione di questi ultimi due ha influito sicuramente il fattore età).

Pure il beneventano Zullo potrebbe salutare l’Irpinia, anche se il tempo concessogli per dimostrare le sue capacità è stato davvero poco. Ultima, ma non meno importante, è la lista di quei calciatori la cui permanenza al Partenio-Lombardi, per un motivo o per un altro, è ancora in forse: il nome più importante è quello di Raffaele Biancolino, sul “Pitone” l’opinione pubblica è divisa tra gli affezionati, che lo porterebbero a tutti i costi anche in B, e i meno nostalgici, che gli preferiscono una giovane promessa.

fumagalli

Anche il futuro di Zappacosta è un’incognita, ma in questo caso la parola finale spetta all’Atalanta, società che detiene il cartellino del ragazzo. Stesso discorso per Bittante, mentre per l’ex Vicenza Bianco si prospetta una nuova sistemazione in Serie B.

Particolarmente complessa è invece la situazione di Emiliano Massimo, centrocampista romano utilizzato moltissimo nella prima parte della stagione, e finito un pò in ombra dopo l’arrivo di Arini: il D.s. De Vito è intenzionato a non cederlo, ma l’interesse del Livorno sembra essere particolarmente forte, e davanti ad una buona offerta il sodalizio biancoverde vacillerebbe.

Leggi anche –> Calciomercato Avellino: Zigoni, mai acquisto fu più vincente
Leggi anche –> Calciomercato Avellino: occhi su Polito e Donnarumma
Leggi anche –> Calciomercato Avellino 2013/2014, parte il toto-conferme
Leggi anche –> Walter Taccone: Convincerò mio figlio Massimiliano a restare