Avellino 2013/2014: ecco come giocherebbero oggi i Lupi

L’Avellino versione 2013/2014 inizia a prendere forma e in vista dell’esordio in campionato previsto tra dieci giorni sono in molti coloro i quali si aspettano tanto da questa rosa che pare essere completa e con gli uomini giusti per ambire ad una tranquilla salvezza nella serie cadetta.

I Lupi hanno messo a segno numerosi colpi di primo livello che possono garantire al mister Massimo Rastelli una vasta scelta tra calciatori più tecnici o altri più abili nel gioco di squadra: provando a mettere in campo un undici “ideale” dell’Avellino si ha una squadra che sulla carta può dare filo da torcere a tutti i suoi avversari.

Il modulo del tecnico irpino è il 3-5-2, con l’ex Juve Stabia, Andrea Seculin a difesa dei pali, protetto da un terzetto formato da Izzo, Fabbro e Pisacane che daranno resistenza alla retroguardia biancoverde, che in fase di difesa si arricchirà anche del sostegno degli esterni Zappacosta e Bittante o De Vito che saranno fondamentali anche in fase di spinta e a cui spetterà il compito di correre lungo l’intera fascia.

Andrea Soncin

Nella zona mediana sicuramente agirà il Pirlo dell’Avellino, Romulo Togni, che ha già fatto intravedere le ottime qualità tecniche, e che verrà affiancato dal capitano D’Angelo e con ogni probabilità dal solido Schiavon, che contro il Monza ha mostrato di essere un centrocampista adatto alla serie B; da non dimenticare che potranno essere tenuti in considerazione anche validissimi elementi come Arini, Massimo e Angiulli pronti a dare verve alla linea mediana.

L’attacco è invece in fase di completamento, ma con ogni probabilità saranno Castaldo e il sempre più probabile nuovo acquisto Andrea Soncin i due punti di riferimento del reparto offensivo: accanto a loro ci saranno Galabinov, Pape e Biancolino anche se non è da escludere l’arrivo di un’altra punta da serie B, come Martinetti che viene monitorato da qualche settimana dalla dirigenza biancoverde.

Leggi anche -> Avellino-Cesena: ecco le info sui biglietti

Leggi anche -> Coppa Italia: l’Avellino terzo per numero di spettatori

Leggi anche -> Avellino, il nuovo bomber arriva da Ascoli