Avellino 2014/2015: l’analisi della rosa attuale

L’Avellino è ancora in fase di definizione, ma con una struttura ben formata per il 3-5-2 che attuerà mister Massimo Rastelli la prossima stagione. L’attacco è di sicuro il reparto che necessiterà meno attenzioni nella prossima fase del calciomercato estivo. Infatti, oltre alla riconferma del nostro bomber Luigi Castaldo, l’acquisto di Andrea Arrighini, di Demiro Pozzebon, di Mohamed Soumarè e il prestito di Gianmario Comi (quest’ultimo dovrebbe essere ufficializzato nelle prossime ore), i Lupi dovrebbero essere al completo per quanto riguarda il reparto offensivo, anche se la dirigenza potrebbe riservare ancora qualche sorpresa.

Il centrocampo è, almeno finora, il reparto meno ritoccato dal direttore sportivo Enzo De Vito. Infatti da destra a sinistra ci saranno Luca Bittante, Mariano Arini, Angelo D’Angelo, Eros Schiavon e il neoacquisto Antonio Zito. Moussa Saib Konè e Paolo Regoli sono i due tasselli che la società ha messo a disposizione del mister e che di sicuro si andranno ad alternare ai titolari. La priorità di De Vito è di portare in Irpinia il portiere titolare, dopo l’addio di Andrea Seculin, di Pietro Terracciano e di Giuseppe Di Masi. In pole position c’è Timothy Nocchi, dopo gli eccellenti arrivi di Pierluigi Frattali e Andrea Bavena. Infine, bisognerà intervenire obbligatoriamente sul reparto difensivo.

Dopo l’addio di Davide Zappacosta e Armando Izzo, questa settimana verrà definita la situazione del centrale Alessandro Fabbro. Fabio Pisacane si affiancherà a Jherson Vergara, il giovanissimo centrale colombiano, arrivato in prestito per un anno dal Milan. Simone Petricciuolo è stato uno dei primi colpi firmati dal direttore sportivo, insieme a Pietro Visconti, che ha firmato un contratto triennale. Ely, nei giorni precedenti dato ad un passo dal vestire la maglia biancoverde, potrebbe andare all’estero.

Leggi anche -> Rosa Avellino 2014/2015, cresce il Valore di Mercato dei Giocatori

Leggi anche ->Rosa Avellino 2014-15