Avellino, Armando Izzo: “Sogno il Napoli e la Nazionale”

Armando Izzo, difensore dell’Avellino originario di Scampia, è una delle più grandi rivelazioni di questo primo scorcio di Serie B. Nelle prime nove uscite di campionato, Massimo Rastelli non ha mai rinunciato al suo stopper, nonostante la giovane età (è del 1992) e la poca esperienza in categoria. Izzo è in comproprietà tra Avellino e Napoli, squadra della quale è anche tifoso. Il sogno di Izzo, come quello di ogni scugnizzo, è tornare a casa a breve.

Ora Izzo ha in mente solo il biancoverde, ma sogna un futuro tinto d’azzurro“Giocare a Napoli con la maglia della propria città è il sogno di tutti i napoletani. Per adesso sono concentrato sull’Avellino, col quale ho un debito molto forte: i tifosi mi hanno accolto benissimo, la società e la città mi hanno dato tanto, per questo ci metto tutto me stesso. Certo, sono in comproprietà e quindi al futuro ci penso. Magari il mio procuratore si metterà d’accordo col club e insieme valuteremo cosa fare. In futuro vedremo se sono da Napoli oppure no”.

izzo-avellino-2

E’ poco più che ventenne, ma Izzo ha già le spalle larghe e la faccia tosta per sfondare nel grande calcio e si propone così a Benitez“Perché Benitez dovrebbe scegliermi? Perché mi piace uscire palla al piede, ho una certa forza fisica, gioco con serenità e concentrazione, che a mio avviso sono due requisiti fondamentali per un professionista. Inoltre, quando scendo in campo mi diverto e chi fa così riesce sempre a dare qualcosa in più rispetto agli altri”.

Il suo idolo è Sergio Ramos, ma ora Izzo non vuole fare voli pindarici. Se l’Avellino è in alto in classifica è merito suo e di tutta la squadra, ma il segreto lo svela lo stesso Izzo: “Abbiamo uno spogliatoio vincente e di questo va dato merito a mister Rastelli. Ci alleniamo giorno per giorno con gran sacrificio, consapevoli che ogni sabato sarà una battaglia”

Leggi anche–> Il Napoli mette gli occhi su un difensore dell’Avellino

Leggi anche–> Izzo: “Fiero di Lorenzo Insigne”