Avellino, arriva la Spal di Semplici

La squadra emiliana ha appena perso il primato, ma è una squadra costruita per vincere

Non c’è tempo di cercare responsabilità, c’è appena il tempo per evidenziare gli errori che hanno causato la debacle di Terni che rischia di diventare decisiva per il campionato. Quattro partite dove l’Avellino ha cancellato quanto di buono aveva fatto finora. Ma ora è il tempo dell’unità visto che il calendario non aiuta.

Le prossime due ci sono le regine del campionato, poi ci saranno alcuni scontri diretti, quindi il Bari tra i due derby e infine il Latina. L’Avellino deve sopratutto tirarsi fuori da subito senza pensare a chi ha di fronte.

Il prossimo avversario è la temibile Spal di Semplici, regina del campionato fino a pochi giorni fa, proveniente dalla sconfitta importante contro il Frosinone che ne ha minato un pochino l’animo. Un grandissimo portiere Meret, un grande centrale Bonifazi, e la temibile coppia Floccari Antenucci, i pericoli maggiori tutto guidato splendidamente da Semplici che Radio Mercato da pronto per la Fiorentina nella prossima stagione per sostituire Sousa che è vicino al Borussia Dortmund.

Gioco arioso, basato sul peso offensivo dei suoi 2 supergranatieri la Spal di Semplici arriverà con la voglia di vincere (lotta per arrivare diretta in serie A), ma sarà decisiva anche per l’Avellino (se totalizza 3 punti si mette un pochino a riparo da altri giorni di fuoco).
Bisogna cercare di ottenere più punti possibili giocando molto sul fattore Partenio.

E’ un campionato difficile dove le ultime giornate sono durissime per l’Avellino, l’obiettivo è arrivare alla salvezza il prima possibile ma per farlo ci deve essere unità di intenti.