Avellino, Attilio Tesser: “Saremo la sorpresa della B”

Conferenza stampa di presentazione per l’allenatore dell’Avellino Calcio. Attilio Tesser ha presentato ufficialmente l’inizio della nuova stagione, nella conferenza stampa congiunta con il capitano Angelo D’Angelo, prima di partire per il ritiro di Sturno.

Queste le parole di Attilio Tesser: “L’evento di ieri sera ha emozionato anche chi conosce questa piazza. Ho visto i tifosi al giorno della presentazione, a Bologna, c’è grande entusiasmo, vogliamo ripagare questo amore verso la maglia con i risultati”.

Sulla squadra: “Ho trovato positività. Situazione amalgamate all’interno del gruppo, è coeso. Adesso lavoreremo sul fisico, è importante iniziare a lavorare già con quasi tutto l’organico a disposizione”.

Sul mercato e le altre di Serie B: “Non mettiamo l’Avellino tra le prime cinque. Squadre indicate per la promozione ad inizio anno l’anno scorso hanno faticato. Basti pensare a Brescia, Catania e Latina. Fare proclami non serve a nulla. Noi ci candidiamo ad essere una sorpresa. È più opportuno dire questo che dire che le vinceremo tutte”.

Sull’organico: “Castaldo, Trotta e Mokulu, cosi come i centrocampisti hanno gia giocato insieme. Ma ci sarà bisogno di conoscenza tra i nuovi ed un po’ di tempo. Dobbiamo trovare un equilibrio ed un pensiero calcistico comune. Andiamo in ritiro convinti di poter far bene”.

Sul centrocampo: “Davanti alla difesa abbiamo Arini e Togni, adesso è in ritiro con noi. Io propengo per un calciatore che sia bravo ad interdire ma anche bravo a dirigere il gioco. Mi serve un calciatore di garanzia. Se dovesse andare via Togni servirà un altro. Non sarà facile sostenere 42 partite”.

Per Tesser sarà la prima esperienza al Sud da allenatore: “È stimolante. Non mi sono mai posto il problema di una piazza calda. Il calcio si decide sul rettangolo di gioco, è molto più semplice di quello che si pensa. Penso di avere un bel po’ di esperienza visto che sono il tecnico più anziano della categoria”.

Leggi anche: