Avellino-Bari, Camplone: “Non possiamo sbagliare”

Alla vigilia della delicatissima trasferta di Avellino, ha parlato in conferenza stampa il tecnico del Bari Andrea Camplone, che ha presentato così la partita in programma domani al “Partenio-Lombardi”: “Abbiamo lavorato in settimana, preparando bene questa partita e cercando di limare alcuni errori stupidi che hanno vanificato prestazioni straordinarie come quella vista al San Nicola con il Crotone“.

Dubbi di formazione ancora da sciogliere in difesa e a centrocampo: “In attacco non dovrebbero esserci grossi stravolgimenti, mentre in mezzo al campo e sulla linea difensiva devo fare alcune valutazioni. Importante il recupero di Di Cesare e l’inserimento di Lazzari, uno dei nuovi che stiamo cercando di coinvolgere rapidamente e che ci darà una mano nelle prossime gare. Purtroppo perdiamo ancora Romizi, così come Donati e Minala, ma dovremo essere bravi a fronteggiarli sotto l’aspetto dell’intensità, perché in casa loro sarà molto difficile”.

Nella tana del lupo, dunque, non sarà facile: “Dobbiamo vincere a tutti i costi, dobbiamo muovere la classifica, lo stiamo dicendo da tempo. Abbiamo fatto grossi passi in avanti, abbiamo tutte le carte in regola per portare a casa i tre punti. I tifosi? Dispiace non avere i nostri al seguito, ma la loro accoglienza al campo d’allenamento c’ha dato la giusta carica. C’hanno chiesto di sudare la maglia e di tornare a Bari con l’intera posta, quindi dovremo vincere anche per loro”.

Camplone conosce bene l’ambiente biancoverde: “Non dobbiamo pensare di andare in campo per fare la guerra, ma sappiamo di giocare in un ambiente caldo e che potrebbe giocarci un brutto scherzo. La squadra di Tesser ha un ottimo attacco, ma a Novara ha preso 4 gol e poteva prenderne anche di più, così come noi col Crotone. Sarà una gara molto difficile, nonostante io abbia vinto col Perugia da allenatore e pareggiato da calciatore”. 

TUTTO SU AVELLINO-BARI