Avellino, ora calma e sangue freddo

Inizia una settimana importante per la squadra, in attesa del match contro il Bari

Calma e sangue freddo. Queste le due parole dell’Avellino in questa settimana, come tra l’altro affermato anche da Novellino in conferenza stampa dopo la partita di ieri. La sconfitta contro il Benevento (seconda consecutiva dopo quella di Ascoli) ha infatti fatto scendere l’Avellino al 17° posto in classifica, l’ultimo utile per non disputare lo spareggio play-out, insieme a Brescia e Ascoli.

E invece ora i biancoverdi hanno il fiato sul colle del Trapani, a un solo punto, e del Vicenza, staccato di quattro lunghezze. Se i siciliani stanno compiendo una rimonta incredibile, quando nel girone d’andata sembravano spacciati, i veneti con Torrente in panchina stanno dando segni di risveglio. Per fortuna, ieri il Verona ha ribaltato nel finale l’1-2 con cui i biancorossi averebbero ottenuto un successo pesante e agitato ancora di più l’Avellino.

Anche la Ternana, a quota 40, però è ancora in lotta, così come le citate Brescia e Ascoli, oltre alla Pro Vercelli, a quota 47. Quasi al sicuro il Cesena a quota 49, mentre per Latina e Pisa c’è una speranza soprattutto aritmetica. Nel prossimo turno ci saranno due importanti scontri diretti: Brescia-Latina e Vicenza-Ternana, mentre la Pro Vercelli andrà sul campo della capolista Spal e il Trapani su quello della terza in classifica, il Frosinone.

Insomma un turno che potrebbe essere all’Avellino, che riceverà il Bari al Partenio-Lombardi. I pugliesi, noni, hanno ancora residue chance di play-off e dunque verranno per giocarsi il tutto per tutto. La squadra biancoverde però sabato dovrà scendere in campo con un altro atteggiamento rispetto a quello un po’ rinunciatario delle ultime partite: fare punti è fondamentale, prima del derby a Salerno.

Intanto la squadra (che giocherà probabilmente con il lutto alla braccio per la morte di Paolo Pagliuca) riprenderà oggi pomeriggio gli allenamenti. Novellino nella gara contro i pugliesi dovrà fare a meno di capitan D’Angelo squalificato, mentre tornerà a disposizione Castaldo. Da valutare invece Verde e Belloni, assenti a Benevento.