Avellino-Bari, Taccone su Paparesta: “Non sa perdere!”

Nel post-partita di Avellino-Bari si è scatenata la pesante polemica del presidente dei galletti Gianluca Paparesta, il quale, al termine del match, aveva chiesto a Sky di essere intervistato per lamentare le modalità di accoglienza del pubblico irpino. Dopo la prima elegante risposta di Walter Taccone, il numero uno biancorosso è tornato all’attacco attraverso la testata nazionale della Gazzetta dello Sport, definendo una “vergogna” il comportamento dei tifosi biancoverdi sugli spalti durante l’arco dei 90 minuti.

Sul Corriere dello Sport  non è tardata ad arrivare la controffensiva del presidente dei lupi, che in questa intervista, riportata qui integralmente, alza la voce e difende la sua società e la sua terra: “E’ importante che le persone imparino a perdere, è il solo modo per dimostrare intelligenza e grandezza nello sport e nelle attività extracalcistiche. Chi non sa perdere – prosegue Walter Taccone – si nasconde dietro alibi di ogni genere. Paparesta è ancora acerbo come presidente, non si è calato nella nuova veste dopo aver smesso quella di arbitro, per la quale ad Avellino hanno brutti ricordi, di lui e del suo papà, sportivamente parlando sia chiaro. Forse per questo è stato contestato in tribuna ma di qui a parlare di aggressione, ce ne corre. Paparesta ha saputo montare un caso per nascondere i problemi del suo Bari. E’ riuscito nell’intento perché dalla lettura dei quotidiani il risultato è passato in secondo piano. Della sconfitta del Bari – continua il numero uno avellinese – non se n’è parlato, ancor meno dell’impresa dell’Avellino. C’è stato spazio solo per il vittimismo, per un’aggressione che va chiarita in tutti i suoi aspetti, e certamente lo faremo nelle sedi opportune. Mediaticamente ha vinto il Bari, che ha saputo conquistare le prime pagine ma questo non fa classifica. Sul campo ha vinto l’Avellino in modo schiacciante e di questo posso andare fiero.”

Il presidente dell’Avellino ha dimostrato ancora una volta classe ed eleganza dinanzi ad accuse diffamanti non giustificabili di Paparesta, chiarendo che i ragazzi di Rastelli hanno vinto e convinto sul campo, senza necessità di sfogarsi sui giornali.

Leggi anche –> Abodi: “Aprirò un’inchiesta su Avellino-Bari”

Leggi anche –> Interrogazione Parlamentare su Avellino-Bari

Leggi anche –> Paparesta: “Una Vergogna”