Avellino-Bologna 1-0, le pagelle dei lupi

Il lupo torna alla vittoria e lo fa a casa sua, al “Partenio-Lombardi”. Avellino-Bologna termina con il punteggio di 1-0, una prestazione superlativa della squadra di Massimo Rastelli che è riuscita a non farsi intimidire dall’avversario, una corazzata che non sfigurerebbe in Serie A. L’Avellino torna alla vittoria e sale a quota 29 in classifica, grazie ad un gol del bistrattato Demiro Pozzebon, che si è finalmente sbloccato, entrando dalla panchina. Primo tempo di marchio biancoverde, con il Bologna che si è fatto notare soltanto in contropiede e ad inizio ripresa. I rossoblù poi termineranno la gara in nove e per l’Avellino sarà facile amministrare il vantaggio.

Ecco le pagelle dei biancoverdi:

FRATTALI 7: Sostituisce benissimo Gomis, confermando la buona prestazione offerta nella ripresa di Pescara. Compie tre parate decisive su tiri ravvicinati dei rossoblù.

PISACANE 6: Solita grinta e cattiveria da vero gladiatore, ma commette qualche ingenuità di troppo che poteva costare caro all’Avellino, come quando cerca di superare un avversario in dribbling nella propria trequarti causando il contropiede avversario. Prestazione sufficiente;

CHIOSA 6: Soffre poco gli attaccanti del Bologna, si disimpegna bene quando c’è da far ripartire l’azione e copre tutti gli spazi;

VERGARA 6,5: Cacia è stato letteralmente annientato dal colombiano. Ogni pallone aereo è suo, oggi ha guidato la retroguardia biancoverde da vero leader;

VISCONTI 6,5: Copre tutta la fascia sinistra sia in zona offensiva che difensiva. Dovrebbe soltanto aggiustare la mira nei cross;

ARINI 6: Svolge il suo compitino con autorevolezza, fa girare il pallone a centrocampo e recupera tanti palloni;

KONE 6,5: Grande intesa con il compagno Soumarè, con il quale scambia spesso il pallone. Schierato da mezz’ala offre maggiori possibilità di verticalizzazione alla squadra;

ZITO 6: Cresce di partita in partita, buona prestazione la sua. Oggi pochi cross messi in mezzo, ma da quella parte c’è il treno Visconti;

SOUMARE 6,5: Nel primo tempo offre una prestazione di livello, muovendosi bene tra le linee, cala nella ripresa. Ogni pallone toccato può diventare una magia, potenzialmente di un’altra categoria;

CASTALDO 6: Prestazione di sacrificio per il bomber biancoverde, che rincorre anche la palla a centrocampo e pressa per tutti i 90 minuti i difensori avversari;

ARRIGHINI 5,5: Troppi errori di precisione, si muove tantissimo su tutto il fronte offensivo ma è poco concreto;

POZZEBON 6,5: Decisivo. Entra e  dopo pochi minuti realizza il gol che regala i tre punti all’Avellino. Curioso che ci sia riuscito proprio quando si parla di una sua cessione a gennaio;

ANGELI 6: Sua la punizione da cui nasce il gol di Pozzebon. Sui calci piazzati può essere una risorsa importante;

FABBRO: s.v.

TUTTO SU AVELLINO-BOLOGNA