Avellino-Bologna: Centrocampo in Emergenza per Rastelli

L’Avellino di Massimo Rastelli si prepara ad affrontare venerdì sera (ore 21) il Bologna nella semifinale di andata dei play-off allo stadio “Partenio Lombardi”.  La vigilia di questa sfida non è caratterizzata, purtroppo, solo da cose positive; c’è un problema non da poco da affrontare per l’allenatore dei Lupi: l’emergenza a centrocampo.

La sfida di martedì sera contro lo Spezia ha, infatti, decimato il reparto centrale dell’Avellino. All’espulsione di Mariano Arini si è aggiunto, nel corso dell’incontro, l’infortunio ad Angelo D’Angelo rivelatosi poi essere la frattura di una costola. I due non potranno dunque essere della partita venerdì sera e questo porta mister Rastelli verso un bivio: continuare con il 4-3-1-2 o tornare all’antico con il 3-5-2. La prima ipotesi prevederebbe il ritorno dal 1° minuto di Eros Schiavon nella linea di centrocampo o, al limite, la riproposizione da mezz’ala di Almici dopo l’esperimento fatto in casa con il Pescara qualche settimana fa. La seconda ipotesi, invece, vedrebbe l’inserimento in campo di uno tra Vergara e Fabbro nella linea a 3 di difesa.

Le sue possibilità hanno entrambe pro e contro: rimanere con l’attuale sistema di gioco consentirebbe senz’altro una mentalità più offensiva ma avrebbe lo svantaggio di rimanere in pratica senza centrocampisti di riserva; tornare al 3-5-2 consentirebbe, al contrario, di risparmiare un centrocampista da poter utilizzare in corso di partita ma porterebbe l’Avellino ad avere un atteggiamento forse troppo difensivo.

TUTTO SU AVELLINO-BOLOGNA

Leggi anche: