Avellino-Brescia 0-1, D’Angelo: “Rimbocchiamoci le maniche”

Ha lottato come un leone, ma non è bastato ad evitare la sconfitta. Il guerriero biancoverde Angelo D’Angelo si è presentato in conferenza stampa nel post-partita di Avellino-Brescia, ed ha analizzato la gara facendo eco alle parole di mister Rastelli: “Hanno meritato la vittoria, non possiamo recriminare nulla. Nel calcio ha ragione chi segna. Loro sono riusciti a farlo nei minuti finali su un nostro errore ed hanno portato a casa la vittoria. Purtroppo noi siamo riusciti a mantenere alto il ritmo soltanto nel primo tempo, poi siamo calati vistosamente“.

Un calo fisico vertiginoso dovuto anche al caldo: “Purtroppo ad Avellino il clima è strano. Spesso ci sono giornate piovose ma i primi caldi si sentono e si soffrono. Anche questo ci ha condizionato, dopo che in settimana ci alleniamo a mille per arrivare al meglio. Personalmente, invece, dopo l’ammonizione sono dovuto entrare più cauto nei contrasti, avevo paura di prendere il secondo giallo“.

D’Angelo, però, resta fiducioso per il futuro: “Adesso dobbiamo rimboccarci le maniche. Già dalla prossima gara contro la Juve Stabia dobbiamo tornare a vincere. Sarà un derby e quindi ce la metteremo tutta. Non c’è nessun appagamento, l’Avellino tornerà grande come sempre. Adesso la salvezza è stata acquisita, ci sono i playoff da raggiungere e noi vogliamo giocarceli per scrivere un’altra pagina di storia“.

TUTTO SU AVELLINO-BRESCIA

Leggi anche –> Le pagelle di Avellino-Brescia 0-1

Leggi anche –> Avellino-Brescia, Rastelli: “Siamo durati 45 minuti”