Avellino-Brescia 2-0, le pagelle dei lupi

Avellino batte Brescia 2-0 e chiude al meglio il 2014. Decidono le reti di Luigi Castaldo e Mariano Arini. I lupi volano al quinto posto in classifica con 32 punti. Una partita dominata dai biancoverdi che sono passati in vantaggio nel primo tempo con il solito numero 10, al dodicesimo gol in campionato. Il Brescia non reagisce, l’Avellino va più volte vicino al raddoppio, che arriva soltanto nei minuti di recupero della ripresa, con il primo gol in campionato di Mariano Arini.

Ecco le pagelle dei biancoverdi:

GOMIS 6: Sempre sicuro nelle uscite, trasmette sicurezza a tutto il reparto. Nell’occasione del gol annullato al Brescia aveva compiuto un grande intervento su Olivera;

PISACANE 7: Una partita da incorniciare per il mastino della difesa biancoverde. Agisce da terzino destro, copre tutti gli spazi in difesa e non disdegna di attaccare con continuità. Si fa tutta la fascia per 90 minuti;

ELY 6,5: L’Airone Caracciolo non ne vede una contro il brasiliano. Ely è perfetto in ogni occasione, e nei contrasti aerei domina incontrastato;

CHIOSA 6,5: Javorcic sposta Caracciolo su di lui nella ripresa, ma l’attaccante bresciano viene annullato anche da queste parti. Dimostra personalità;

VISCONTI 6: Rientrato dopo l’infortunio, prestazione senza infamia e senza lode per lui, pochi cross in mezzo e tanta copertura in difesa;

SCHIAVON 6: Da trequartista si rende pericoloso in varie occasioni che avrebbe potuto sfruttare meglio, come il sinistro sparato in Curva da pochi passi;

KONE 7: Mastodontico. A centrocampo è lui il dominatore del match, ogni pallone passa dai suoi piedi e trova sempre il compagno nel migliore dei modi;

D’ANGELO 6,5: Recupera un’infinità di palloni in mediana. Si prende la standing ovation dello stadio “Partenio-Lombardi” all’uscita dal campo, dopo una partita di sacrificio;

CASTALDO 7,5: Se c’è qualche difensore in Serie B che crede di poterlo fermare si faccia avanti. Non soltanto il gol decisivo, una partita da trascinatore, assist per i compagni, fa venire il mal di testa ai difensori bresciani;

COMI 6: Si sbatte e guadagna qualche fallo che fa salire la squadra, peccato abbia poche occasioni per concludere a rete;

ARRIGHINI 6: Rastelli lo inserisce per dare velocità all’attacco biancoverde e magari colpire in contropiede il Brescia. In pochi minuti si rende pericoloso in due occasioni;

ARINI 7Finalmente si sblocca anche Mariano. Gol meritato per un calciatore che in ogni partita mette l’anima in campo, il festeggiamento sotto la Curva è la ciliegina sulla torta;

VERGARA: s.v.

TUTTO SU AVELLINO-BRESCIA

Leggi anche –> Avellino-Brescia, il tabellino