Avellino-Brescia, Rastelli: “I 6000 tifosi il nostro zoccolo duro”

Dopo le parole forti del presidente Walter Taccone, che ha voluto lanciare un appello ai tifosi dell’Avellino dopo il numero scarso di biglietti venduti per la gara contro il Brescia, ha parlato in conferenza stampa il mister Massimo Rastelli. L’allenatore dei lupi ha presentato la gara contro le “Rondinelle”, fondamentale per il prosieguo della stagione dei biancoverdi, dopo la sconfitta subita a Palermo. Ecco le parole del tecnico: “Contro il Palermo siamo stati in partita fino alla fine, per questo quella sfida deve darci ancora più forza e consapevolezza. Siamo pronti a ripartire e contro il Brescia saremo carichi al massimo“.

Sulla questione tifosi: “Il nostro zoccolo duro sono i 6000-7000 spettatori, il seguito di questi tifosi è enorme. Siamo felicissimi di aver riacceso entusiasmo in città dopo anni difficili. L’allontanamento dagli stadi della gente è conseguente a tantissimi fattori“.

Sull’avversario e su quanto possa essere importante questa sfida: “E’ una partita importantissima in chiave playoff, vincere potrebbe aumentare le nostre speranze. Il Brescia è un avversario duro, una squadra forte costruita per ben altri obiettivi. Hanno giocatori di grandissima qualità. Dovremo stare attenti a Caracciolo e a chi lo affiancherà, noi abbiamo preparato il match nel modo migliore“.

Infine, Rastelli parla del modulo e del jolly Ciccio Millesi: “Il capitano è talmente bravo che posso utilizzarlo in qualsiasi ruolo. Sul modulo non mi esprimo, abbiamo varato tante soluzioni e valuterò prima della partita. Potrebbero esserci cambiamenti anche a partita in corso“.

TUTTO SU AVELLINO-BRESCIA

Leggi anche –> Avellino-Brescia, patron Taccone: “Tifosi non all’altezza”

Leggi anche –> Precedenti, Statistiche e Curiosità di Avellino-Brescia

Leggi anche –> 7-0 alla Primavera nel test infrasettimanale, Angiulli e Soncin in forma