Avellino Calcio, avanti tutta con Taccone

L'era Taccone, iniziata nel 2009, sembra destinata a proseguire Walter Taccone

Avanti tutta con Walter Taccone. Questo è quello che si ricava dalla mattinata di oggi, che ha prodotto l’accordo con Novellino (l’ufficialità ci sarà domani, con la conferenza stampa), e in cui il presidente e attuale azionista di maggioranza ha fatto il punto della situazione sulla trattativa, quasi fallita ormai, con D’Agostino.

Taccone ha infatti esplicitamente affermato che “se faccio io l’iscrizione non entra nessuno, sarebbe troppo facile”. Dichiarazione netta, che non lascia spazio a interpretazioni. Ieri D’Agostino aveva invece affermato che Taccone e Gubitosa avrebbero dovuto chiarirsi, e che andava fatto l’iscrizione al campionato, per riprendere la trattativa. Cosa su cui evidentemente il patron non è affatto d’accordo.

E anche per Gubitosa non sono mancate le stoccate. Taccone pur ringraziandolo per il contributo che ha dato in questi ultimi due anni, e dichiarando di rispettare la sua scelta di lasciare, ha poi affermato testualmente “quando io facevo l’imprenditore, Gubitosa faceva le scuole elementari, quindi a me nessuno deve insegnarmi a fare investimenti o a programmare il futuro”.

Taccone ha quindi ammesso che ora rileverà le quote di Gubitosa e diventerà al 100% proprietario dell’Avellino. Pure non chiudendo del tutto la porta né a D’Agostino né a chiunque altro imprenditore voglia farsi avanti per rendere più competitiva la squadra, a questo punto lo scenario sembra chiaro: Taccone rimarrà presidente e azionista della società biancoverde, con l’obiettivo (da lui stesso dichiarato) di migliorare la posizione di questa stagione.

Obiettivo che non sembra certo impossibile. Partendo da una base di 15 calciatori di proprietà già presenti lo scorso anno, e ovviamente con Novellino in panchina (che ha una media punti di 1,38, la quale proiettata sull’intero campionato sarebbe di 58 punti) traguardi più prestigiosi della salvezza, dati alla mano, non sono certo irraggiungibili.

E chiudiamo con un dato statistico: che piaccia o no, Taccone ha garantito cinque anni di seguito all’Avellino in Serie B. Era successo solo dal 1973-74 al 1977-78, quando avvenne la storica promozione in Serie A. Che la storia si ripeta?