Avellino Calcio, Così la Famiglia Marinelli sta aiutando Taccone

Il primo passo è stato fatto. Se sarà una storia breve o l’inizio di un cammino insieme con Walter Taccone lo diranno solo i prossimi mesi. Ma quel che è certo è che si tratta di una prima volta. E anche storica. Domenica, nella fortunata partita con il Latina, vinta 3-1 dai Lupi, a bordo campo al Partenio sono comparsi i tabelloni pubblicitari con la scritta “Lloyd’s Baia Hotel” di Vietri. Un nome che ad Avellino significa soltanto una cosa: famiglia Marinelli.

Sembra, infatti, che per la prima volta la famiglia di Mercogliano abbia deciso di “sostenere” l’Avellino. Un ingresso, al momento, sancito con un contratto di sponsorizzazione per il proprio albergo in Costiera.

Conoscere le cifre dell’accordo è impossibile, così come è difficile ipotizzare se la novità sia un segnale d’apertura verso un impegno della famiglia Marinelli, evidentemente tra le realtà imprenditoriali più longeve e famose di Avellino.

In passato Giuseppe Marinelli, scomparso nell’agosto del 2014, e i figli avevano sponsorizzato la squadra di basket, ma non erano mai voluti scendere in campo al fianco dei Lupi, nonostante in tanti in città – soprattutto dopo il fallimento dell’Us Avellino – li avessero invitati a far parte della cordata irpina che ha portato poi alla rinascita dei biancoverdi.

A quei tempi era arrivato un secco no. Ora è arrivata la sponsorizzazione e un primo impegno, seppur al momento soltanto commerciale. Sperando che sia solo l’inizio di una lunga storia.