Avellino, ritiro estivo nella città di Santa Rita

La cittadina umbra è una rinomata meta religiosa

Come è ormai noto, l’Avellino svolgerà il ritiro estivo a Cascia, e la mente di tutti fa un automatico accostamento alla famosa Santa Rita, vuoi perché molto venerata ad Avellino, vuoi perché rientra in quell’élite dei “Santi importanti” perché tra i più conosciuti. Sicuramente la cittadina del centro Italia deve principalmente a questo la sua notorietà, ma a noi irpini quest’anno interessa saperne di più, visto che proprio a Cascia l’Avellino svolgerà il ritiro pre-campionato.

La città si trova in Umbria, in provincia di Perugia, ed è situata a 653 metri d’altezza sul livello del mare. La sede è stata a quanto pare fortemente voluta da mister Novellino, probabilmente per la buona capacità ricettiva ad ospitare squadre di calcio e forse anche perché rispetto a Sturno (sede del ritiro degli ultimi anni) richiama meno curiosi e permette di lavorare in maniera più serena. Tra l’altro Cascia è vicina ad altri luoghi dove diverse squadre andranno in ritiro al pari dei lupi.

Ma come arrivare a Cascia per i tifosi che vorranno seguire l’Avellino? Due sono i percorsi possibili. Il primo è tramite l’autostrada del Sole in direzione Roma e poi Firenze, con uscita a Orte, nei pressi di Terni, e quindi proseguire verso Cascia attraverso alcune strade provinciali. Il secondo itinerario prevede invece sempre la partenza in autostrada con direzione Roma, ma uscendo prima, cioè a Cassino, e poi proseguire verso Avezzano, prima di immettersi sull’autostrada A24 verso l’Aquila. Quindi superato il capoluogo abruzzese, una serie di strade interne porteranno verso la cittadina umbra.

Curiosità: a pochi km di distanza sarà a lavoro la Salernitana. Ciò che conta adesso è che il 15 luglio (data di partenza) la squadra biancoverde possa essere già completa o quasi, al fine di iniziare col piede giusto questa nuova stagione; a nostro avviso una delle più difficili degli ultimi anni. E chissà che la Santa – tanto onorata ad Avellino – non dia una mano ai lupi; magari la famosa processione richiamerà tanti altri al suo seguito e sarà una grande festa, visto e considerato che sarà celebrata come sempre a campionato già finito!