Avellino, società e mercato: giorni decisivi per il futuro

In questa settimana si capirà se Taccone andrà avanti da solo alla guida societaria

Siamo quasi arrivati all’inizio di una nuova stagione calcistica per il futuro dell’Avellino. Taccone andrà avanti da solo o veramente ha qualche asso nella manica da giocare? Il popolo biancoverde aspetta impaziente dopo il fallimento della trattativa con il duo D’Agostino-Gubitosa, che siamo sicuri, avrebbero fatto un restyling dei parametri interni dell’Us Avellino a iniziare dal direttore sportivo per passare dal direttore generale.

Il mercato già impazza dopo Rizzato, sembra fatta per Di Tacchio e Falasco, mentre sembra vicino l’accordo per uno dei più promettenti difensori a livello giovanile quel Riccardo Marchizza, gioiellino della Roma, dotato di un grande senso della posizione e di un grande fisicità. Marchizza non dovrebbe essere l’unico nuovo centrale alla corte di Novellino ma dovrebbe essere coadiuvato da uno tra Ariaudo e Blanchard, visto i buoni rapporti tra il patron avellinese e Stirpe.

Per l’attacco tutto su Alfredo Donnarumma. La trattativa è molto difficile ecco perché l’Avellino farebbe bene a sbrigarsi. Donnarumma è un attaccante atipico, seconda punta, in grado da fungere anche da boa centrale è dotato di una grande tecnica individuale che lo porterebbe a formare una coppia formidabile con il confermatissimo e oramai idolo della tifoseria Matteo Ardemagni. Infine si spera finalmente in un portiere di esperienza ma sopratutto di proprietà, Avellino merita un guardiano tra i pali esperto e nostro.

Non ci resta che aspettare: bando alla ciance, basta scommesse da lanciare, tra pochi giorni vedremo come prenderà forma il mercato dell’Avellino: prevarrà la via di Novellino ossia mix di giovani di qualità e over top-player della categoria o la via della società ossia ragazzini alle prime armi, talentuosi ma forse incapaci di reggere la pressione entusiasmante ma responsabilizzante della nostra piazza?

Staremo a vedere, con sullo sfondo un sogno di mezza estate, perché sognare fa bene, magari uno tra Ciciretti, Falco o sopratutto Cesar Falletti che varrebbe da solo il prezzo dell’abbonamento. Vedremo.