Avellino Calcioscommesse, avv. Massaro: “Procura farà le stesse richieste”

L'avvocato ha spiegato la situazione in vista dell'udienza di domani

Per l’Avellino domani riprenderà il Processo del Calcioscommesse, che vede coinvolta sia la società che vari tesserati, ex ed attuali, tra cui Gigi Castaldo. E’ intervenuto ai microfoni di Prima Tivvù, l’avvocato Enzo Massaro, legale di Walter Taccone, presidente dell’Avellino direttamente implicato nella vicenda per omessa denuncia.

Ecco le parole di Massaro: “Non è cambiato nulla rispetto a un mese fa”. Così esordisce l’avvocato, che poi precisa: “L’udienza di domani è una naturale prosecuzione di quella del mese scorso, quando il tribunale accolse la richiesta di rinvio dell’avvocato Chiacchio. La procura a meno di sorprese dovrebbe fare le stesse richieste”.

Quindi aggiunge: “E’ caduta la richiesta di responsabilità diretta per il presidente Taccone, in quanto la procura ha ritenuto di chiedere la condanna solo per la responsabilità oggettiva, che comprende sia l’omessa denuncia che l’illecito sportivo”.

Massaro annuncia poi che Taccone sarà presente domani in Tribunale a Roma: “Chiesi allora al Presidente allora di essere presente, perché oltre alla difesa tecnica c’è anche quella personale che è molto importante, inoltre conosciamo le doti oratorie del presidente che potrà chiarire al meglio la situazione dell’omessa denuncia”.

Quando arriverà la sentenza? “Il codice di giustizia sportiva concede dieci giorni di tempo per il deposito della sentenza, credo che nei primi giorni della prossima settimana avremo il verdetto”.