Avellino-Carpi 1-0, Novellino: “Sarebbe stato più giusto un pareggio”

Le parole del tecnico biancoverde dopo il match contro gli emiliani

Era sicuramente una partita dove sarebbe stato più giusto un pareggio“. Queste sono state le parole di Walter Novellino ai microfoni di Sky, subito dopo il match Avellino-Carpi, conclusosi 1-0 per i lupi.

Alla battuta del giornalista “Fai bene a mettere fieno in cascina”, l’allenatore bianco-verde sorride e dice: “Le squadre che citavate prima sono importanti anche se si sono trovate un attimino in zona retrocessione, il Trapani, il Vicenza, il Cesena. Sono squadre che hanno struttura. Pure noi stiamo facendo punti importanti grazie a quello che sappiamo fare, e anche l’apporto del pubblico è stato importante; onestamente abbiamo meritato qualcosa in più alla fine. Siamo stati bravi a crederci fino alla fine perché sappiamo benissimo che bisogna fare molti punti”.

Rigore sbagliato di Ardemagni, poi al 93esimo il gol di Perrotta, il tecnico irpino rimarca:”Fino all’ultimo quando ho messo Bidaoui-Castaldo ci credevo molto, purtroppo ho portato la squadra in avanti perché è importante nella Serie B la fase difensiva, per noi ora molto buona rispetto alle due partite umbre che non mi hanno portato bene, però devo dire che ci abbiamo creduto fino alla fine. Perrotta è stato magnifico, è il primo gol che fa”.

Pochi allenatori dicono che sarebbe stato più giusto un pareggio, ma per dar merito al valore di Novellino, gli viene chiesto che Avellino sarebbe stato se fosse arrivato lui fin dall’inizio, si sarebbe potuto puntare ai Play-Off? Il mister dei lupi risponde:”Questo non te lo so dire, questi ragazzi hanno valori importanti, hanno qualità. È ovvio che all’inizio hanno trovato difficoltà, non erano facili da assemblare tutti insieme, Devo dire che la voglia è tanta, non c’era la possibilità di partire prima, poi dopo c’è stata e devo dire che questa è una squadra che allenandosi bene può ottenere dei buoni risultati“.

Pronto a rinnovare il contratto? Immediata la risposta: “No, aspettiamo la salvezza dell’Avellino, poi verifichiamo“. Frase che ci lascia un po’ dispiaciuti poiché tutti qui (Taccone in primis) non vorremmo lasciarcelo scappare. Ha concluso augurando Buona Pasqua a tutti in attesa della partita di “Pasquetta”.