Avellino-Cesena, per Novellino problemi di formazione

Molti calciatori a rischio forfait nella squadra biancoverde

L'esultanza della squadra sotto la Curva Sud dopo il 3-1 al Vicenza

Parecchi problemi di formazione per Walter Novellino in vista di Avellino-Cesena, in programma sabato pomeriggio al Partenio. Tra squalificati e infortunati, il tecnico irpino rischia di dovere schierare una formazione obbligata. Ma andiamo a vedere reparto per reparto la situazione in quella che potrebbe una sfida cruciale per la salvezza.

Cominciamo ovviamente dalla difesa. Sono a rischio Jidayi e Migliorini. Il primo è uscito anzitempo nella sfida contro il Pisa, per una una contusione al piede destro. Oggi ha effettuato lavoro ridotto e il suo recupero è incerto. Migliorini invece, assente nella gara contro i toscani, dovrà sottoporsi domani ad alcuni esami.

Esami a cui dovrà sottoporsi anche Paghera, che non gioca dalla partita contro la Spal del 31 Marzo. Anche lui è in dubbio: considerata poi la squalifica di Moretti, la coppia obbligata a centrocampo sarà composta da Omeonga e D’Angelo. Sulle fasce invece, potrebbero esserci Lasik a destra e uno tra Belloni e Laverone a sinistra.

Quest’ultimo però potrebbe anche essere impiegato in difesa, se dovessero essere out sia Jidayi che Migliorini. Al centro andrebbe infatti Perrotta con Djimsiti, e sulle fasce Gonzalez e appunto Laverone. Di conseguenza, sulla fascia sinistra di centrocampo potrebbe essere impiegato Bidaouoi o Belloni, che da un po’ non partono titolari.

E infine l’attacco. Out Eusepi per squalifica (tra l’altro neanche lui non al meglio), c’è il ballottaggio tra Verde e Castaldo per sostituirlo. Il primo sembra completamente sparito dai radar di Novellino (ultima gara da titolare contro la Ternana il 26 marzo); il secondo pochissimo volte è partito dall’inizio. Sarà probabilmente lotta serrata fino all’ultimo, ma l’impressione è che possa essere di nuovo l’ora del talento scuola Roma.