Avellino-Cesena, Rastelli: “Incomprensibili i fischi”

Un Massimo Rastelli deluso e polemico quello intervenuto ai microfoni dei giornalisti al termine della partita di oggi tra Avellino e Cesena. Il tecnico biancoverde non ha apprezzato i fischi arrivati da alcuni tifosi durante la partita. Ecco le parole del mister dei lupi: “Non sono comprensibili i fischi arrivati quest’oggi per la squadra. Dico grazie alla Curva Sud, encomiabile come sempre. Bisogna sostenere questi ragazzi che fino a questo momento hanno conquistato ben 28 punti. Voglio ricordare ai tifosi che negli altri anni l’Avellino a questo punto del campionato si trovava in fondo a tutto. Preferisco che fischiate me, prendetevela con me, non con la squadra. Dobbiamo capire la dimensione dell’Avellino, allora sì che ci toglieremo delle grandi soddisfazioni“.

Massimo Rastelli allenatore Avellino

Rastelli ha poi continuato: “Voglio che stiate vicino ai ragazzi fino alla fine. Se perdiamo l’unità di intenti rischiamo di cadere. Ci troviamo a 14 punti sulla quart’ultima, abbiamo una società ambiziosa, dei grandi uomini e calciatori. Oggi abbiamo costretto il Cesena a non giocare. Lasciamo stare la squadra, stiamo cercando di dare l’anima dall’inizio alla fine“.

TUTTO SU AVELLINO-CESENA

Leggi anche –> Avellino-Cesena, Viscido in Curva Sud con i tifosi

Leggi anche –> Avellino-Cesena, le pagelle dei lupi