Avellino-Como, Tesser: “Non sarà facile”

“Non sarà una partita facile“. Così Attilio Tesser presenta Avellino-Como, in programma domani pomeriggio allo stadio”Partenio-Lombardi“, che potrebbe dare agli irpini la matematica certezza della permanenza in Serie B, in caso di vittoria o anche di pareggio, in quest’ultimo caso a seconda dei risultati degli altri campi.

I lariani sono retrocessi matematicamente in Lega Pro lo scorso turno, ma Tesser invita i suoi a tenere alta la concentrazione: “Non è una partita scontata, lo dico da lunedì. La matematica ci dice che dobbiamo ancora conquistare tre punti per salvarci. Dovremo metterci l’orgoglio e una grande determinazione, la stessa delle partite precedenti” afferma. Ancora sul Como: “Se il campionato fosse iniziato a gennaio, penso si sarebbero salvati, perché hanno messo in difficoltà Crotone e Cagliari. Ha tre giocatori, Basha, Cassetti e Ghezzal che hanno giocato Serie A”.

Invece sulla formazione dell’Avellino: “Mokulu sta meglio, ha saltato i primi due allenamenti dopo la partita di Lanciano. Ha un problema al piede e un po’ di affaticamento, non so se partirà dall’inizio. Gavazzi sta leggermente meglio, lo porto in ritiro e vediamo se migliorerà”. Problemi anche per Paghera e Tavano. Come spiega Tesser, “Paghera ha un virus intestinale, spero non gli venga la febbre, mentre Tavano tornerà a disposizione la prossima settimana”.

TUTTE LE NOTIZIE SU AVELLINO-COMO