Avellino, confermare Izzo è stata un’impresa: lo volevano in Spagna

L’Avellino versione 2013/2014 inizia pian piano a prender forma, con una squadra che si avvia sempre più ad essere candidata ad un ruolo da outsider, visti i tanti calciatori giovani, ma anche elementi di sicura esperienza che potranno fare da chioccia per i giovani talenti di casa Avellino.

Bigon D.s. Napoli

In particolare, uno dei calciatori più ambiti è stato Armando Izzo, che prima della risoluzione della comproprietà, conclusasi con il rinnovo tra Napoli e i Lupi, era richiesto da numerosi club, tra cui anche qualcuno estero: su di lui sembra ci fosse anche il Getafe, club della massima serie spagnola, che puntava sul centrale difensivo osservato nella scorsa stagione in alcune trasferte da parte di osservatori del sodalizio spagnolo.

Il calciatore partenopeo ha subito rifiutato, preferendo restare in Italia, e soprattutto ad Avellino, avendo la possibilità di essere vicino alla sua famiglia che si trova a Napoli: dunque si può ritenere che il colpo lo abbia fatto Taccone, che dopo ben un’ora di colloquio col direttore sportivo del Napoli, Bigon, è riuscito a strappare il sì. Il dirigente azzurro infatti pensava ad un eventuale prestito del calciatore in serie A, ma alla fine Izzo ha preferito continuare a giocare nell’Avellino e avere la possibilità di essere consacrato come uno dei migliori difensori.

Leggi anche -> Calciomercato Avellino: dopo la conferma di Izzo, difesa ok

Leggi anche -> Calciomercato Avellino: Taccone promette un top player in difesa

Leggi anche -> Calciomercato Avellino: interesse per il difensore Ferrario (Lecce)