Avellino in Crisi, Daniele Verde forma scarsa e i risultati non arrivano

Cosa succede al fantasista biancoverde?

Il fantasista Daniele Verde, a causa probabilmente di un periodo di forma non proprio splendente sta preoccupando i tifosi irpini. Da arma in più e beniamino dei tifosi ad uomo in meno, talvolta irritante, di questo Avellino più che mai in difficoltà. Pare il problema sia più di un calo di concentrazione culminato con prestazioni grigie piuttosto che un vero e proprio guaio fisico.

Il calciatore, infatti, sta bene e viene regolarmente schierato in campo dal mister, ma non fa gol dal 28 febbraio, da un mese quindi: l’ultima rete risale all’incontro contro la Pro Vercelli terminato 1-1. In effetti, volendo analizzare il suo excursus tra i lupi, già ad inizio campionato, con Toscano il napoletano non riusciva a trovare una giusta collocazione (seppure il problema all’epoca non riguardasse solo lui bensì tutta la squadra!). Voci di corridoio parlavano di discordanze tra tecnico e giocatore durante gli allenamenti. Con la regia di Novellino il numero 7 dell’Avellino, ha ripreso luce sebbene molti lo abbiano accusato spesso di essere troppo ‘lezioso’; eppure il tecnico di Montemarano lo ha sempre difeso dicendo che a lui questo atteggiamento in campo faceva piacere, di lasciarlo fare…

E allora, cosa sarà mai successo in quest’ultimo periodo al non più smagliante Verde? La concorrenza con altri suoi pari in squadra c’è, è vero, ma questo dovrebbe essere solo uno stimolo in più a far meglio. C’è sicuramente anche il fattore stanchezza, che di certo pesa non solo su di lui, inutile dirlo.

Speriamo che nei due prossimi match contro la Spal, poi subito dopo contro il Frosinone, possiamo ammirare tutti il Verde che conosciamo: determinato e voglioso, nonché pronto a sacrificarsi anche in fase difensiva. Il ragazzo ha sempre manifestato e dichiarato attaccamento per la maglia: è ora di dimostrarlo in campo. Nel calcio spetta a lui l’ultima parola.