Avellino-Crotone, Ametrano: “Pronostico impossibile”

“Pronostico impossibile“. Così Raffaele Ametrano, ex di entrambe le squadre, alla vigilia di Avellino-Crotone, gara in programma domani alle ore 15.00 e valida per la 33esima giornata di Serie B. Il calciatore di Castellamare di Stabia, che ora lavora nelle giovanili dell’Udinese ha parlato della sfida al sito della Lega di Serie B.

Ecco le dichiarazioni di Ametrano sull’importante sfida di domani: “Una gara con tante incognite, il Crotone è primo in campionato meritatamente. Onestamente ad inizio stagione, non avrei mai pensato di ritrovarlo così in alto, quindi faccio i complimenti ai calabresi”. Sull‘Avellino:”Quando si cambia un allenatore la squadra ha sempre una reazione, perché i calciatori vogliono mettersi in mostra e ribaltare le gerarchie presenti in formazione. Gli irpini faranno di tutto per conquistare la vittoria, perciò fare un pronostico è praticamente impossibile”.

Quindi l’ex difensore partenopeo parla dei trascorsi nelle due squadre“A Crotone ho vissuto una bellissima esperienza”, afferma Ametrano, che ha giocato nella città pitagorica nel 2000-01, stagione in cui i calabresi esordirono in Serie B. “Ad inizio anno ci davano quasi per spacciati, ma facemmo una grande stagione arrivando a giocarci la Serie A“, afferma. “Perdemmo la gara decisiva contro la Sampdoria, ma comunque quella rimane una grande stagione, come d’altronde questa“, conclude.

Sugli anni ad Avellino invece: “La mia esperienza in Irpinia è diversa perché lì ci sono stato tre anni, vivendo sia la gioia della promozione che l’amarezza della retrocessione. Ma anche ad Avellino abbiamo scritto pagine importanti come la vittoria contro il Napoli“. Prosegue: “Anche la vittoria contro il Foggia rappresentò una grande gioia, quindi non posso che ricordare con piacere gli anni trascorsi ad Avellino”.

Infine, parla dell’attuale campionato di B: “La lotta per i play off e quella per i play out è sempre incerta fino all’ultima giornata e questo rende tutto interessante oltre che bello. Tutte le squadre sono nel giro di pochi punti sia in basso che in alto, a parte naturalmente Crotone e Cagliari che per adesso stanno facendo un campionato a parte. L’equilibrio è ciò che rende il campionato di B così interessante”.

Leggi anche: Avellino-Crotone , minuto di raccoglimento per le vittime in Belgio e in Spagna

Leggi anche: Avellino-Crotone, i Convocati di Juric

Leggi anche: Avellino-Crotone, i Convocati di Marcolin