Avellino-Crotone, tra gli ex della partita c’è Antonio Meola

Così come all’andata, Avellino-Crotone sarà una partita di alta classifica che potrà dire molto sul prosieguo del campionato di entrambe le squadre. Tra le fila delle due compagini ci sono quattro ex, due per parte. Nei lupi ritroveranno la propria ex squadra Camillo Ciano, che ha giocato in Calabria dal 2011 al 2013, e il preparatore dei portiere David Dei. Nei rossoblù, invece, faranno ritorno al “Partenio-Lombardi” il tecnico Massimo Drago e un ex giovane promessa dei lupi, Antonio Meola. Per chi ha seguito le vicende dell’Avellino.12 in Serie D, il nome del terzino destro del Crotone suonerà familiare.

Meola arrivò ad Avellino nel 2009, durante l’annata dei biancoverdi nel campionato dilettantistico. Pian piano il “rosso” napoletano si è conquistato un posto da titolare e, dopo aver ottenuto la promozione tra i professionisti con i lupi, giocò una stagione da protagonista in Seconda Divisione. Nei due anni al “Partenio” Meola ha collezionato 48 presenze con la maglia biancoverde. Dopo l’ottimo campionato disputato in Lega Pro, fu notato dal Livorno del presidente Spinelli, che decise di acquistarlo e portarlo a compiere il salto di categoria in Serie B. Per Meola sembrava fosse l’inizio di una brillante carriera, ma in Toscana le cose non sono andate come dovevano. Dopo un inizio promettente, che aveva fatto sì che attirasse su di lui l’interesse del Napoli, i buoni propositi non sono stati mantenuti.Tra il 2011 e gennaio 2013 ha giocato soltanto 19 partite con gli amaranto, segnando anche un gol. Poi la cessione in prestito al Lumezzane in Lega Pro, dove non è riuscito a tenere un rendimento costante.

antonio meola livorno
Antonio Meola con la maglia del Livorno

Tornato a Livorno, che intanto si apprestava a giocare in Serie A, il tecnico Davide Nicola ha deciso di non puntare su di lui e di cederlo ancora una volta in prestito in Lega Pro, stavolta alla Paganese. Da inizio stagione a gennaio, Meola è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante e a Gennaio è arrivata la chiamata dalla Serie B. Il Crotone ha deciso di puntare su di lui per questo finale di stagione, considerandolo un ottimo rincalzo. Purtroppo per lui però, è riuscito a scendere in campo soltanto per un minuto effettivo di gioco in quel di Reggio Calabria. Dalla sua parte c’è la giovane età, 24 primavere da compiere a Maggio, e speranza per un futuro degno delle aspettative createsi negli anni ad Avellino.

TUTTO SU AVELLINO-CROTONE

Leggi anche –> Avellino-Crotone, Biancolino: “Crediamo ai Play-off”

Leggi anche –> Biglietti Avellino-Crotone, prezzi ridotti in tutti i settori