Avellino-Virtus Entella, minuto di silenzio per i Morti di Rigopiano

Oggi, al Partenio-Lombardi, prima del fischio di inizio di Avellino-Entella, c’è stato un minuto di raccoglimento, come da decisione della Figc, per stringersi intorno a parenti e ad amici delle vittime della tragedia di Rigopiano.

Lo ha annunciato il presidente della federazione, Carlo Tavecchio, in seguito al Consiglio tenutosi ieri a Roma (riunione che, peraltro, era stata a sua volta, aperta, con un minuto di silenzio in memoria dell’olocausto): su tutti i campi in Italia, dunque, in questo fine settimana, il mondo del calcio si ferma per rispettare il dolore di chi sta subendo in maniera così inerme queste disastrose calamità naturali. L’iniziativa riguarda, ovviamente, anche le vittime dell’incidente che ha coinvolto uno degli elicotteri dei soccorsi in Abruzzo.

Queste le parole di commemorazione di Tavecchio“Il ricordo è un dovere per tutti, anche e soprattutto per il mondo dello sport e del calcio che coinvolge milioni di persone. La tragedia dell’Olocausto rappresenta un monito per il presente e per il futuro, un doloroso insegnamento per i più giovani affinché, con il nostro aiuto, costruiscano una società che non lasci più spazio ad atrocità simili”.