Avellino-Entella: Soumarè Squalificato… per un errore

L’Avellino espugna il “Sinigaglia” di Como e porta a casa il terzo successo consecutivo, grazie a un super gol di Milan Nitriansky su punizione. Nel corso dei 90 minuti, però, l’arbitro La Penna ha lasciato correre in occasione due episodi molto dubbi nell’area di rigore dei lariani, scatenando le proteste dell’undici di Tesser e di tutta la panchina biancoverde.

Dopo l’intervento di Scuffet su Bastien, nella prima frazione di gioco, a far arrabbiare il tecnico dei lupi è stato l’intervento di Fietta su Nica, inseritosi velocemente all’interno dei 16 metri. Il terzino rumeno è stato addirittura ammonito per simulazione. La panchina degli ospiti, allora, è insorta, a tal punto da imprecare e insultare quarto uomo e direttore di gara, richiamando così l’attenzione di quest’ultimo: il fischietto romano espelle Momo Soumarè, reo di aver utilizzato parole poco “carine” nei confronti della terna arbitrale.

Nel post-partita, il trainer di Montebelluna ha svelato un retroscena davvero clamoroso: “L’arbitro ha sbagliato. Ha espulso Soumarè, quando ad aver proferito qualche brutta parola era stato un altro giocatore. Momo sa anche poco l’italiano e non è il tipo che protesta in modo veemente”.

Il trequartista belga, a causa dell’abbaglio del sig. La Penna, sarà costretto a saltare la sfida con la Virtus Entella, in programma martedì 22 dicembre alle ore 20.45 allo stadio “Partenio-Lombardi”.

Leggi anche –> Como-Avellino 0-1, Tesser: “Mancano due rigori”

Leggi anche –> Chiosa: “Un piacere fare coppia con Jidayi”