Avellino-Foggia, Migliorini: “Pronti a rialzarci dopo la sconfitta”

Ecco le parole del centrale difensivo dei lupi prima del match di sabato pomeriggio

Marco Migliorini ha parlato nella conferenza stampa, questo pomeriggio, a pochi giorni dalla sfida Avellino-Foggia, in scena sabato pomeriggio alle ore 15:00 allo Stadio Partenio-Lombardi, nella gara valevole per la terza giornata del Campionato di Serie B 2017-18.

Sulla gara precedente, ovvero la sconfitta contro la Cremonese, ha aggiunto: “Dopo la sconfitta di Cremona, siamo pronti a rialzarci. Mi dispiace per i gol subiti a Cremona. Abbiamo avuto delle disattenzioni, potevamo evitarli. Dopo la partita c’è stato Novellino subito pronto a bacchettarci. Ora non ci dobbiamo scoraggiare e andiamo avanti. Rivedendo la partita si poteva fare molto di più. Avremmo potuto tranquillamente vincere“.

Sui prossimi avversari in campionato, allenati da Giovanni Stroppa, ex giocatore dell’Avellino, ha dichiarato: “Il Foggia è una squadra che porta avanti la sua idea di gioco. E’ affiatata e sono molto precisi nel loro gioco“.

Inoltre, sulle possibili scelte tattiche di Novellino per quanto riguarda il reparto di centrocampo, ha risposto: “Il nostro reparto lavora di gruppo. Posso trovarmi bene con Marchizza e con gli altri. Tante squadre giocano con quattro uomini, altre con tre. Il nostro modulo a quattro sta portando i suoi frutti. Noi dovremo adattarci sia la difesa a tre che a quella a quattro“.

Sui gol subiti nella trasferta di Cremona, ha aggiunto: “Abbiamo preso spunto dai gol subiti e sono sorti problemi tattici e anche noi abbiamo fatto delle disattenzioni. Ma non creiamo allarmismi e dobbiamo restare concentrati. Non credo che la seconda rete sia stata colpa di Lezzerini. La colpa è stata anche un po’ mia e penso che il portiere non sia colpevole degli altri gol subiti“.

Inoltre, sul nuovo compagni di reparto, ovvero Riccardo Marchizza, ha dichiarato: “Ho sentito parlare tanto di lui. E’ venuto a migliorare un reparto che è già forte e potrà dare una grossa mano alla squadra. Il campionato è lungo e ci sarà spazio per lui. Ho lavorato tanto e vorrei tenere il posto da titolare per questa stagione“.

Migliorini, elogiando la società e la tifoseria, conclude: “Sono in debito con questa piazza. Voglio dare tanto anche perchè allenandomi mi sento fisicamente bene e spero di ripagare la fiducia della società e di Novellino“.