Avellino-Foggia, la probabile formazione dei lupi

Novellino deve sciogliere i nodi sui dubbi di formazione contro il Foggia

Walter Novellino, dopo il match contro la primavera vinto 2-0, torna ad allenare la sua squadra a porte chiuse in vista della prossima sfida contro il Foggia, del tecnico Giovanni Stroppa, valevole per la terza giornata di campionato. Tuttavia, durante questo test, l’allenatore bianco-verde non ha voluto scoprire le sue carte schierando in campo molte riserve.

Sono ancora molti i grattacapi che il tecnico di Montemarano dovrà sciogliere riguardo alla formazione che dovrà scendere in campo per battere i “Satanelli“, a cominciare da chi sarà schierato tra i pali. Ionuț Andrei Radu, il portiere titolare, è appena ritornato dall’impegno con la sua nazionale e fino alla fine sarà destinato a rimanere in ballottaggio con Luca Lezzerini. In difesa pesa la probabile assenza di Simone Rizzato, che è alle prese con un problema al flessore della coscia destra sofferto in questi ultimi due giorni di allenamenti, il quale dovrebbe partire dalla panchina.

A centrocampo si registrano i recuperi del capitando dei lupi Angelo D’angelo, che è in ballottaggio con Fabrizio Paghera, e di Soufiane Bidaoui che è pronto a riprendersi la maglia da titolare sulla fascia sinistra. Da valutare, invece, sono le condizioni di Salvatore Molina. Il giocatore, in prestito dall’Atalanta, è rimasto affaticato in seguito ai primi due incontri del campionato cadetto.

Per quanto riguarda, invece, l’attacco il dubbio è legato al modulo che il tecnico Novellino avrà intenzione di schierare. In caso di 4-4-2, la coppa d’attacco sarà formata da Ardemagni e uno tra Castaldo e Asencio mentre, nel caso venga nuovamente schierato 4-4-1-1, visto in campo contro il Brescia e la Cremonese, ci saranno uno tra Ardemagni e Castaldo alle spalle di Leonardo Morosini.