Avellino, Gubitosa: “Ecco perché Tesser venne esonerato”

“Perché è stato esonerato Tesser? Serviva una scossa in quel momento”. Così Michele Gubitosa, vice presidente dell‘Avellino, a Contatto Sport, la trasmissione che va in onda il lunedì sera su Prima Tivvù, dove è stato ospite nella serata di ieri. Il vicepresidente dell’Avellino ha parlato sia della squadra che delle vicende societarie, facendo una tirata d’orecchie alla stampa.

Sull’esonero di Tesser: “Stavamo cadendo in un baratro e in quel momento serviva una svolta. Io stimo molto il mister, ma in quel momento c’era bisogno di un cambiamento”. Sulla scelta di chiamare Marcolin invece la risposta è più evasiva: “Non saprei, non mi occupo di questo”.

Quindi, sul ritorno di Tesser:Abbiamo fatto la scelta in base a uno studio con i nostri addetti ai lavori”. Sulle critiche che sono piovute alla società proprio per questa scelta: “Le accettiamo, l’Avellino è dei tifosi, ma a gestirlo è la società”. Infine sulla questione amministratore unico, che ha fatto tanto clamore: “L’HS Company, la mia azienda, ha raddoppiato le quote in società e quindi non era uno scoop, anche se i giornalisti hanno trattato la notizie in questo modo” .

Leggi anche: Gubitosa: “Prima si chiedeva l’esonero di Tesser, ora è amato”