Avellino, Gubitosa a Mixed Zone: “Deciderò a giugno il mio futuro”

Il presidente onorario dell'Avellino non ha sciolto le riserve sulla sua permanenza in società

“Deciderò a giugno il mio futuro“. Così Michele Gubitosa, presidente onorario dell’Avellino, a Mixed Zone, canale tematico di Irpinia News. Il dirigente biancoverde ha parlato però anche del momento della squadra, con il pareggio a Frosinone, e del gol di Castaldo, che si sta avvicinando a Biancolino come migliore marcatore della storia dell’Avellino in campionato.

Si parte dal pareggio di martedì:Il punto di ieri sa di vittoria. I ragazzi hanno conquistato un buon risultato su un campo difficile, anzi alla fine nonostante la loro occasione potevamo gestire bene qualche contropiede”

Sulla classifica, che vede l’Avellino a più sei sulla zona rossa: “Per ora ci godiamo a nove gare dalla fine una classifica tranquilla. Vorrei strappare la salvezza come nella passata stagione in quel di Lanciano a tre giornate dalla fine”. Sul periodo di appannamento vissuto a Marzo: “Un momento di flessione ci sta nel calcio, adesso ci stiamo riprendendo quel terreno perso”.

Su Castaldo: “Avevo un presentimento quando l’ho visto in campo, sono contento per lui. Anche se ha 35 anni, gli allenatori quando vedono Gigi in campo cambiano tipo di marcatura”. Aggiunte: “Ama l’Avellino, meglio per noi”. Su Novellino, vero protagonista della rimonta dell’Avellino: “Anche quando ha tolto Moretti che per me è un calciatore di serie A ha avuto ragione”.

Infine, sulla sua permanenza o meno nella società: “Non siamo costretti a fare calcio, comporta tanti problemi, tanti stress. Il mio obiettivo è quello di arrivare a giugno salvi, poi vedremo il da farsi. Ci sono tensioni e ansie da gestire. Posso tranquillamente dire che fino a giugno sarò dell’Avellino, poi mi riunirò con la mia famiglia per decidere del mio destino”.