Avellino-Hellas Verona, Luppi: “Pazzini? Abbiamo alternative”

“Ogni vittoria va sudata” conclude così il suo pensiero riguardo alle performance della sua squadra, l’attaccante dell’Hellas Verona Davide Luppi, ai microfoni di Radio Verona. Di seguito le sue dichiarazioni in vista del match di sabato prossimo contro l’Avellino, in programma al Partenio alle ore 15.00.

Il calciatore gialloblu ha commentato l’esito del 2-2 contro il Benevento, venerdì scorso. Questo è quanto riporta il sito ufficiale dei veneti: “Penso sia un’ottima squadra, specie in attacco. Avremmo potuto vincerla, c’erano i presupposti per farlo, io per primo non ero contento del pareggio, ma a pensarci bene è un punto guadagnato”.

“Avellino? Andiamo sempre in campo per vincere, deve essere una partita giocata al massimo. Pazzini? Parliamo di uno che ha già fatto 17 gol, ma penso che abbiamo le risorse per andare ad Avellino e vincere ugualmente. Abbiamo tante alternative, mi dispiace solo che Ganz non sia a disposizione. Che questa squadra abbia delle qualità mi sembra chiaro”.

Prosegue: “Il calcio non ha sempre una spiegazione logica per tutto, invito chiunque a venire a vedere come ci alleniamo e cosa facciamo in campo. Poi le partite sono tutte complicate, ma noi proviamo sempre a vincere. Bisogna, chiaramente, trovare il ritmo giusto. Chi è venuto quest’anno sapeva che l’obiettivo è quello di vincere il campionato, magari c’è stato un momento in cui tutto sembrava irrealisticamente facile, ma la verità è che ogni vittoria va sudata”. 

Continua con fermezza il calciatore: “Fare gol è una cosa istintiva, è lì davanti che riesco a dare il meglio di me. Giocando da esterno mi devo sacrificare in fase difensiva, il mister lo chiede e io cerco di farlo al massimo. Dobbiamo ringraziare i tifosi perché ci sono sempre numerosi dovunque andiamo a giocare. Sapere che sarei venuto giocare all’Hellas è stata una gioia assoluta, i primi mesi continuavo a girare per la città perché è davvero bellissima”.

Sicuramente una gara non facile sulla carta per i lupi, ma è pur vero che il Partenio è stato da sempre un campo ostico per il Verona. Obiettivi diversi per le due compagini: la salvezza degli irpini passa soprattutto per i punti da conquistare in casa, indipendentemente dall’avversario, anzi, magari il blasone potrà essere uno stimolo in più e l’apporto del pubblico come al solito non mancherà; siamo certi che gli uomini di Novellino venderanno cara la pelle per dare continuità alla striscia positiva!