Avellino, i gol dei centrocampisti fanno la differenza

L’Avellino mette in archivio la gara contro la Juve Stabia che ha mostrato tutto il carattere e il cinismo necessario a raggiungere obiettivi importanti nel calcio, ma soprattutto il giorno dopo la gara contro le Vespe si fa un resoconto sul rendimento incredibile della formazione di Massimo Rastelli, ormai non più una rivelazione della serie cadetta.

I Lupi anche nel derby hanno potuto sfoggiare un centrocampo decisivo anche sotto porta: è arrivato anche il primo gol di Eros Schiavon che dopo un gran numero di occasioni e legni colpiti, è riuscito a sbloccarsi con una rete davvero pregevole. Il dato che balza all’occhio è sicuramente il numero di gol che arrivano dai centrocampisti: 5 reti all’attivo realizzate da D’Angelo (2) e una a testa per Massimo, Arini, e l’ex Cittadella. Potrebbero diventare sei considerando Zappacosta un centrocampista, ma sicuramente il dato assume una doppia rilevanza se si considera che oltre ai bomber Galabinov e Castaldo, i Lupi possono sperare anche nei centrocampisti per risolvere le partite bloccate.

Decisivi sotto porta e robusti nella fase difensiva: un centrocampo che, seppur contro la Juve Stabia non sia stato brillante come altre gare, mostra di poter essere protagonista in un campionato cadetto che ha ampiamente dimostrato che l’Avellino può essere la mina vagante del campionato.

Leggi anche -> Crotone-Avellino: due assenze importanti per squalifica

Leggi anche -> Avellino, D’Angelo su Facebook: “Che dolori alla schiena”

Leggi anche -> Avellino, ancora lontano il rientro di Terracciano