Avellino in B: Camplone si congratula ma parla ancora dei rigori

Pesa come un macigno, sul finale del campionato del Perugia, l’incredibile sconfitta rimediata in quel di Viareggio (1-0 per i bianconeri) che ha costretto i grifoni ad accontentarsi del secondo posto, arrendendosi ad un Avellino che nelle ultime settimane è stato praticamente un rullo compressore.

camplone

Inutile la vittoria maturata ieri pomeriggio per gli uomini di Camplone in quel di Pagani (reti di Lebran e dell’ex lupo Dettori), anche se le seconde linee hanno dato dimostrazione di essere pronte a dare il loro contributo nella lotteria dei Play off.

Il tecnico degli umbri, a fine partita, si è detto soddisfatto solo in parte della prestazione dei suoi, asserendo che per guadagnare la promozione ci vorrà maggior determinazione e cattiveria agonistica. La prima avversaria del Perugia negli spareggi promozione sarà il Pisa, corsaro ieri al “Partenio-Lombardi” grazie alle reti di Tulli, Perez e Favasuli.

Non è mancato, comunque, qualche riferimento al sodalizio irpino: “Abbiamo terminato la regular season ad un solo punto di distacco dalla capolista” ha commentato Camplone, il quale ha poi concluso l’intervista con una piccola frecciatina: “L’Avellino ha guadagnato il primato con merito, sono stati bravi a guadagnare tanti rigori che si sono rivelati poi fondamentali”.

Leggi anche–> Avellino: Giro Della Città in Pullman per Festeggiare la Promozione

Leggi anche–> Walter Taccone: Convincerò mio figlio Massimiliano a restare

Leggi anche–> Festa Avellino, Angiulli e Bittante su Facebook ringraziano tutti