Avellino, inizia la seconda settimana di ritiro a Cascia

Va in archivio positivamente la prima settimana di ritiro a Cascia

Inizia la seconda settimana di ritiro per l’Avellino. Cauto ottimismo il ritiro in quel di Cascia per la truppa biancoverde allenata da Walter Novellino. Da mettere in risalto fin qui i primi due test ufficiali entrambi vinti per 12 a 0 contro la rappresentativa di Cascia giovedì e il team Umbria nella giornata di ieri.

Per la squadra Campana si è visto sin da subito un Matteo Ardemagni in grande rispolvero (8 goal in 2 partite) sempre di più al centro del progetto avellinese come uomo cardine sia in campo che nello spogliatoio. Mister Novellino ha voluto chiaramente come da lui stesso dichiarato di voler abolire assolutamente i famosi”lanci Lunghi” per vincere e convincere con l’impostazione della manovra palla a terra e verticalizzazioni dove poi i cross sugli esterni premieranno la prima punta con un infinità di assist.

Intanto sembra essere sempre più compatto il gruppo, dove la vecchia guardia (D’Angelo e Castaldo in primis) ha affermato di essere pronta a metterci la faccia e ovviamente non ripetere gli stessi errori del passato disputando un campionato dignitoso perché questa stagione che è quasi alle porte sarà una specie di “Serie A2”.

Infatti, con corazzate come Frosinone, Palermo, Pescara e Perugia, oltre a piazze che vorranno di nuovo affermarsi nel calcio che conta come Parma, Venezia, Foggia e Cremonese, sicuramente si prospetta un campionato molto difficile ma anche più interessante.

L’augurio, da giornalisti appassionati del lupo, è che l’Avellino possa essere quest’anno la Cenerentola del campionato per coronare un sogno che manca da 29 anni di cui non pronunciamo per una questione di scaramanzia. Ora la parola passa al campo, ai posteri l’ardua sentenza con un solo credo: Forza lupi forza Avellino.