Avellino-Latina 2-1, Novellino: “La vittoria piu bella della mia carriera”

Ecco la conferenza stampa del tecnico di Montemarano dopo la vittoria di questa sera che ha regalato ai lupi la salvezza

L’Avellino deve soffrire fino a pochi minuti di questo campionato ma agguanta una salvezza incredibile, se si pensa al periodo con Toscano in panchina. L’autore principale di questa salvezza, Walter Novellino, parla così in conferenza stampa.

Possibile che bisogna soffrire sempre così? Non si poteva cominciare da prima con una squadra più offensiva?

Innanzitutto devo dire che questa squadra ha 52 punti sul campo. Abbiamo pagato all’inizio Con Migliorini, Perrotta e Jidayi che non stavano bene. Posso solo ringraziare questi ragazzi. Ho rischiato nella ripresa e siamo stati premiati. Oggi non c’era tattica, abbiamo vinto e ringrazio tutti”. 

L’Avellino fa 52 punti, con 36 di Novellino. I meriti ti propongono per una riconferma?

“A me interessava salvare l’Avellino. Io avevo un compito. Ho portato questa squadra dove doveva. É successo il fatto dei tre punti ma alla fine va bene così. Ho vinto tanti campionati ma questo è il più bello perché è la mia città, la mia regione. Vittoria sofferta ma bella”. 

Cosa hai pensato dopo il gol di Insigne? É un caso che ha segnato proprio Castaldo?

Castaldo é un giocatore che ha una certa età. Lui è Matteo sono prime punte, anche Eusepi. All’inizio hanno sofferto oggi. Alla fine Castaldo si è dimostrato quel giocatore che a me piace. Che fa salire la squadra e la fa respirare. Da quando sono venuto i ragazzi mi hanno dato tutto sotto tutti gli aspetti. É una vittoria di squadra. Nell’intervallo non ho fatto parlare nessuno. Ho fatto i cambi che servivano ed è andata bene. Il Latina non ci ha regalato niente”. 

Il cambio Perrotta-Verde anche per il giallo?

Nono, volevo rischiare e ho fatto quel cambio”.

La ringraziamo per aver salvato l’Avellino. Momento di bilancio della stagione. Quanto c’è in questo gruppo di Novellino? Quanti giocatori ad inizio stagione Novellino voleva di questo gruppo?

“Ci sono tantissimi giocatori. Siamo partiti con il 3-4-3, 3-5-2. Ognuno al proprio posto e potevamo fare benissimo. Non ho avuto difficoltà. Ho insistito da subito con la difesa a 4. Di mio c’è tutto, ci sono i Play-Off signori. Nel girone di ritorno siamo stati da Play-Off. La squadra merita 7”. 

La società é consapevole del lavoro di Novellino?

“Io non lo so. Io penso che la società ha visto che la squadra con Novellino vale. Ho preso una azienda in difficoltà e abbiamo preso il meglio”. 

Emozioni per l’abbraccio dei tifosi?

Grazie di cuore ai tifosi e a tutti”. 

Ci sarà un incontro con la società?

É in programma la settimana prossima“.