Avellino-Latina: Mario Somma trasforma i Pontini

Mario Somma, un pontino per il Latina Calcio. Il tecnico nativo della città del Lazio potrebbe essere l’uomo giusto per far risorgere i nerazzurri. Somma alla prima panchina ufficiale con il Latina è riuscito nell’impresa di battere una corazzata come il Cesena. E adesso l’incontro con l’Avellino di mister Tesser, dove tornerà da ex (Somma ha giocato nell’Avellino nel 1993-94 collezionando 5 presenze), per proseguire su questa strada. L’avventura a Latina potrebbe essere un toccasana per la carriera di Somma. Negli ultimi due anni ha allenato soltanto a Grosseto (dove è stato esonerato dopo aver ottenuto solo sei punti in otto partite), e a Salerno, ma con i granata non ha avuto neanche l’opportunità di iniziare il campionato di Lega Pro per una lite con il ds Fabiani.

Somma conosce benissimo l’ambiente Latina, essendoci cresciuto. Il tecnico laziale dovrà smentire il motto “nemo propheta in patria“. Se nella partita contro il Cesena c’era ancora poco tempo per far fruttare il suo lavoro, anche lui stesso ha ringraziato l’ex tecnico Mark Iuliano per la vittoria, contro l’Avellino si vedrà la prima impronta del suo nuovo Latina. Già contro i bianconeri ha sorpreso gli addetti ai lavori schierando un inedito centrocampo con Federico Moretti e Marco Marchionni dietro a Ruben Olivera. Tre centrali di qualità che hanno comandato il gioco per larghi tratti della partita. Servirà un Avellino grintoso per contrastarli. Con Somma anche i giovani in rosa potrebbero avere più chances, basti pensare all’ingresso in campo di Leandro Campagna, mai utilizzato da Iuliano, e che potrebbe ritagliarsi uno spazio importante.

L’entusiasmo messo in campo per il cambio alla guida tecnica contro l’Avellino sarà svanito, e le scelte di Somma inizieranno a pesare. Di fronte un Avellino che dovrà per forza di cose tornare alla vittoria dopo il ko di Crotone.

TUTTO SU AVELLINO-LATINA

Leggi anche:

Biglietti Avellino-Latina: Info e Prezzi